Calciomercato Inter: Cavani l’alternativa a Lukaku

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:02

L’Inter pensa a Cavani. I nerazzurri sono impegnati, da diverse settimane, nella trattativa che potrebbe permettergli di acquistare Romelu Lukaku e trovare un rinforzo importante in attacco, data la sicura partenza di Mauro Icardi, escluso dal progetto di Antonio Conte sin dal suo primo giorno di allenamento.

Per riuscire a portare il belga a Milano, però, è necessario affrontare una trattativa complicata con il Manchester United, squadra di appartenenza del giocatore, che fa muro sulle cifre. I Red Devils, infatti, chiedono 85 milioni di euro per l’attaccante, una cifra elevatissima per gli standard nerazzurri che, nella loro storia, non hanno mai speso una somma di denaro di tale portata.

L’uscita dalla squadra dell’argentino non porterebbe più di 60 milioni nelle tasche del club, che dovrebbe tentare un pagamento dilazionato in più anni per far firmare Lukaku, che intanto continua a non essere convocato per le amichevoli in Australia con la propria squadra.

Cavani, il piano B dell’Inter

I nerazzurri, dunque, avrebbero iniziato a pensare ad una soluzione alternativa per riuscire a rinforzarsi comunque, ma non spendendo una cifra così elevata e in poco tempo, dato che lo United dà anche pressioni per trovare un eventuale sostituto valido che possa garantire un numero elevato di reti.

Edinson Cavani sembrerebbe essere diventato il piano sostitutivo ideale al centravanti del Belgio, data la sua esperienza e capacità realizzativa. L’uruguaiano è attualmente ancora un giocatore del PSG, ma la sua avventura in Francia sembra non troppo lontana dal viale del tramonto. Il trentaduenne ha più volte ribadito la sua volontà di restare a Parigi fino alla scadenza del suo contratto, che però ha come data ultima il 30 giugno del 2020.

Il club francese avrebbe solo quest’estate la possibilità di cederlo guadagnando e senza rinnovargli l’accordo per altre stagioni. A causa di tutta questa serie di motivazioni, il costo del “Matador” si aggirerebbe intorno ai 40 milioni di euro, una spesa estremamente più vicina alle possibilità economiche del club del presidente Zhang.

Il grande ostacolo che separa la squadra dal giocatore, è l’ingaggio di quest’ultimo: 12 milioni di euro all’anno. Cavani potrebbe ridursi lo stipendio per tornare in Italia dopo la splendida esperienza al Palermo e soprattutto nel Napoli, ma gli accordi non sono così semplici da trovare. Nelle prossime settimane si conoscerà maggiormente anche la volontà del calciatore, che potrà così rendere più chiara la direzione che potrà prendere la trattativa.