Juventus, De Ligt: “Raiola non decide per me. Qui mi sento apprezzato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:36

Matthijs de Ligt ha parlato della Juventus e di Raiola. Il difensore olandese ha da pochi giorni firmato un contratto che lo legherà per i prossimi 5 anni ai bianconeri. Il classe ’99 percepirà uno stipendio da 7,5 milioni di euro all’anno, incentivati da possibili bonus che gonfierebbero lo stipendio fino a 12 totali.

La “Vecchia Signora” ha pagato ben 85,5 milioni il costo del cartellino del quasi ventenne, 75 all’Ajax e 10,5 all’agente del calciatore: Mino Raiola. Proprio nei confronti del suo agente, l’ex capitano dei “Lancieri” ha speso parole di difesa in una recente intervista per il De Telegraaf.

Penso che Mino sia il migliore al mondo per gli affari tra agenti. Le reazioni ci saranno sempre e tutti in Olanda potranno avere la propria opinione, ma io so bene cosa Mino faccia per me. Quando dicono che mi costringe a firmare per un club mi viene solo da ridere. E’ parte di un processo in grado di fornire tutti gli elementi utili per decidere, ha una sua idea, ma poi decido io e gli dico di fare le sue cose. In Olanda risulta strano che non abbia scelto il Barcellona“. 

De Ligt sull’aver scelto la Juventus

Sono molto felice di poter essere andato alla Juve per l’apprezzamento che ho ottenuto. Ho guardato solo all’aspetto sportivo, Mino gestirà il mio stipendio. Questo è il suo compito. Ovunque avessi firmato probabilmente non mi sarei mai lamentato di questo”. Ha proseguito de Ligt parlando del procuratore italiano.

Il difensore ha poi concluso con altre parole sul rapporto che ha con Raiola e l’importanza del suo ruolo  “Per natura sono un ragazzo introverso e modesto. So chi è Mino e ciò riguarda solo la nostra relazione professionale.  I negoziatori dei grandi club sanno bene come funziona in questo mondo, ecco perchè ho trovato utile, da giovane, avere qualcuno accanto a me che rappresenti solo i miei interessi“.