Zidane fa un punto sul mercato del Real. Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico francese ha parlato per la prima volta dopo la scomparsa del fratello che l’ha fatto allontanare dal ritiro dei blancos per qualche giorno. Il Campione del Mondo ha affrontato soprattutto il tema caldo della campagna acquisti delle Merengues.

I Galacticos fino a questo momento hanno speso ben 303 milioni di euro per gli acquisti di Rodrygo, Militao, Mendy, Jovic e Hazard e ne hanno incassati 115 per le  cessioni di Kovacic, Llorente, Raul de Tomàs e Theo Fernandez. Il club di Florentino Perez, però, non si è ancora fermato per evitare una stagione disastrosa come quella passata.

Pogba l’obiettivo del Real. James e Bale casi particolari

Zinedine Zidane ha parlato in primis del possibile arrivo del centrocampista del Manchester United: “Rispondo sempre la stessa cosa, sembro stupido. Il club sa cosa vogliamo, c’è ancora tempo”. Sul giocatore dei Red Devils resta la pressione anche della Juventus che sogna un possibile ritorno, per ora troppo complicato da realizzare.

James Rodriguez è un giocatore del Real Madrid. Ora è in vacanza e dobbiamo aspettare per capire cosa succederà. Non posso dire altro”. Sul colombiano persiste il tentativo del Napoli di portarlo in Italia, ma la richiesta di Florentino Perez per una cessione immediata a 42 milioni di euro non convince Aurelio De Laurentiis, che lo vuole in prestito con diritto di riscatto. L’Atletico Madrid, intanto, sarebbe in vantaggio nonostante la rivalità con i cugini.

Infine ha concluso parlando di Gareth Bale, che da diversi mesi è ai margini della squadra ed il cui futuro è in bilico: Non è un problema. Non dirò mai che un giocatore è un problema. Può accadere di tutto, ha un contratto e non è cambiato nulla rispetto al mese di giugno”. Sull’esterno d’attacco rimane forte il pressing del Tottenham, che potrebbe riportarlo a Londra dopo la splendida esperienza terminata 6 anni fa.