Joao Felix parla dell’Atletico Madrid. Arrivato da qualche settimana per 126 milioni di euro (acquisto più caro di questa campagna acquisti e della storia dei Colchoneros) il diciannovenne portoghese ha rilasciato un’intervista al quotidiano spagnolo AS per commentare la scelta che l’ha spinto a trasferirsi in Spagna, rifiutando altri club a lui interessati.

“Ho scelto questa squadra perchè è un grande club e aiuta a formare i giocatori. Esordisce così l’ex calciatore del Benfica che ha realizzato anche il suo primo gol con i bianco-rossi nel derby contro il Real in International Champions Cup. Proprio sulla sfida ai Blancos ha aggiunto:E’ stato un sogno per l’età che ho, ma questa è la mia professione e sono abituato”.

Joao Felix parla di Simeone

Un’altra delle ragioni della sua scelta è stato l’allenatore argentino: “Il “Cholo” fa giocare molto bene i suoi attaccanti e questo ha influenzato molto la mia decisione finale. Adesso devo pensare a crescere e a dare il mio contributo alla squadra”. Infine, il classe ’99 ha parlato dei suoi obiettivi per il futuro: “Non ne ho perchè voglio andare avanti piano piano, partita per partita. Certo, ho i miei sogni, come vincere la Champions League e magari farlo con questa squadra, così da rendere la vita difficile a Barcellona e Real“.