Fabio Paratici è stato intervistato da Sky, al termine dell’amichevole Juventus A-Juventus B disputata a Villar Perosa e terminata dopo 50 minuti per la tradizionale invasione di campo dei tifosi bianconeri.

Non poteva non affrontare i temi di mercato, il dirigente bianconero che si è soffermato sulle possibili cessioni dovute anche all’iscrizione dei calciatori nella lista Champions: “Non parlerei di giocatori in esubero – spiega Paratici – c’è una lista in cui ne’ io ne’ il mister possiamo incidere e che ci consente di iscrivere 21 giocatori piu’ i local player, quest’anno ne abbiamo solo uno, per cui possiamo iscrivere solo 22 giocatori.”

Indiscrezioni di mercato danno Rugani e Mandzukic molto vicini alla cessione rispettivamente al Monaco e al Bayern Monaco. Paratici a riguardo ha precisato: “Non ci sono giocatori piu’ vicini alla cessione. Abbiamo un parco giocatori di grande livello. E’ chiaro però che siamo durante il mercato e che ci siano interessamenti ma per chiudere un affare devono essere tutti d’accordo.”

Poi su Dybala: “E’ come tutti gli altri calciatori. E’ della Juve, ed è un grande giocatore, il nostro 10. E’ chiaro che ci sono discorsi che si fanno per lui. E’ come tutti gli altri calciatori. E’ della Juve, ed è un grande giocatore, il nostro 10. E’ chiaro che ci sono discorsi che si fanno per lui.

Paratici, infine, ha glissato su Icardi, al quale la Juve sarebbe interessata nell’ambito di un possibile scambio proprio con Dybala: “E’ un giocatore dell’Inter e non ne parliamo. Abbiamo grandissimi attaccanti: non parlerei degli altri, ma dei nostri. Siamo contenti di loro.”