Il finale di stagione convulso con il PSG, la rottura definitiva, voglia di lasciare Parigi per tornare in Spagna, non si è capito se sponda Barcellona o Real Madrid. E ancora, l’infortunio con la Selecao che gli ha fatto saltare la Copa America, il presunto caso di stupro,  la querelle di mercato e non ultimo l’allarme sulle sue condizioni fisiche lanciato dall’ex responsabile medico dei parigini sul suo piede destro a rischio ricadute.

Il Prof. Rolland su O’Ney: “Piede destro sottile, è a rischio ricadute di infortuni al quinto metatarso”

In attesa di capire dove giocherà in questa stagione l’attaccante brasiliano la sua estate si arricchisce di una nuova indiscrezione che non riguarda il mercato ma le sue condizioni fisiche. Secondo quanto ha scritto oggi il quotidiano Le Parisien  che riporta le parole del Prof. Eric Rolland, l’ex responsabile medico del Paris Saint-Germain con un avvertimento serio sulle ferite al piede destro di Neymar che non fanno presagire nulla di buono per il futuro.

Rolland ha sottolineato come il piede destro dell’attaccante sia magro e sottile, quindi soggetto a nuovi infortuni al quinto metatarso. Di fatto l’ex medico del PSG racconta di come O’Ney sia a rischio infortunio ogni partita che giocherà. Ci sono due casi a distanza di un anno che in qualche modo danno ragione al professore, ovvero lo stop a febbraio 2018 e gennaio 2019, tutti sempre al metatarso. Neymar dalla distorsione durante Brasile-Qatar prima della Copa America non è mai più sceso in campo in un match che possa dare indicazioni sul suo stato di salute effettivo.

E questo potrebbe essere un altro tassello che ritarda le decisioni del Barcellona su cosa fare. La trattativa con il PSG è ferma lì, con la richiesta dei francesi 100 milioni più Coutinho. I blaugrana non vogliono tirare fuori soldi. Quella con il Real Madrid invece è impraticabile perché il ds Leonardo ha chiesto Vinicius e Modric, Perez ha risposto che il primo è incedibile ad ogni costo.