La Roma ha rovinato i piani dell’Inter: si parlava da settimane, se non mesi, dell’arrivo di Edin Dzeko nella squadra di Conte, ma il bosniaco – a sorpresa – ha rinnovato con la Roma, togliendosi dal mercato. Per l’Inter un imprevisto non da poco, perché nei piani di mercato è previsto l’arrivo di un altro attaccante centrale oltre Lukaku. Ma chi sarà l’obiettivo senza Dzeko? Chiaramente l’Inter cerca profili simili a quelli di Dzeko, ma non disdegna calciatori più duttili che possano coprire più ruoli in attacco. Le ipotesi più suggestive riguardano Paulo Dybala (e sarebbe scambio con Icardi alla Juventus) e Arkadiusz Milik del Napoli (anche in questo con scambio per Icardi). Ma l’Inter non guarda soltanto in Serie A.

Le alternative a Dzeko

Piace, ad esempio, Ante Rebic dell’Eintracht Francoforte, che costa almeno 40 milioni di euro. Un’idea, niente più. Un po’ come quella che porta a Fernando Llorente, svincolato di lusso che però non stuzzica Antonio Conte più di tanto. Lo spagnolo ex Tottenham sarebbe una soluzione a basso costo, anche se l’ingaggio rimane considerevole (almeno 4,5 milioni di euro). Più corpose e suggestive le piste che portano a Milik e Dybala. Per il polacco il Napoli chiede almeno 50 milioni, ma in questo caso il discorso si farebbe mettendo Icardi sul piatto, che per l’Inter di milioni ne vale 80. Più o meno la stessa quotazione che fa la Juventus per Dybala. In questo caso lo scambio sarebbe praticamente alla pari, ma bisogna capire se la Juventus vuole davvero prendere Mauro Icardi, in quanto l’intenzione è di cedere per monetizzare. In più non va trascurato che il tifo bianconero si è opposto alla cessione dell’argentino. Diverso il discorso col Napoli, visto che la tifoseria sogna Icardi a gran voce, e uno scambio con Milik stuzzica l’appetito di De Laurentiis e del popolo azzurro.