Neymar è tornato. L’abbraccio con Tuchel. Se non ci sono novità resta al PSG. VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:41

Sorridente con il solito passo di danza dinoccolato alla ripresa, l’abbraccio con l’allenatore Thomas Tuchel, quello dei compagni poi via il lavoro sul campo. E’ tornato Neymar, alla fine di una estate bollente, una saga della quale bisogna ancora scrivere l’epilogo finale. Ma intanto è arrivata la chiamata alle armi, perché nonostante la rottura tra il brasiliano e il club parigino, l’attaccante resta un giocatore del Paris Saint-Germain.

L’ammissione di Tuchel: “”Neymar non e’ pronto ma se non si trovano soluzioni resta qui”

Le immagini parlano chiaro, O’Ney è tornato e ricomincia da qui, dalla sgambata con i compagni, dal riallineamento nella truppa mentre gli altri marciano spediti verso la seconda di Ligue 1 alla quale non parteciperà il brasiliano che non è stato chiamato dal tecnico Tuchel perché non è ancora pronto. L’ammissione dell’allenatore in conferenza stampa: “Non è ancora guarito, è presto per vederlo all’opera. Oggi si è allenato ma non ha concluso la sessione. Aspettiamo un’altra settimana e vediamo come risponde agli allenamenti”. 

C’è poi la questione del mercato sulla quale Tuchel dopo il muro di gomma iniziale ha invece sempre risposto ammettendo le trattative in corso ma rimandando tutto alle decisioni del ds Leonardo e la società. Anche oggi, sul tema ha risposto: “Il mercato chiude il 2 settembre. Ad oggi è un giocatore del PSG, vediamo quali soluzioni si trovano. Quando penso ad una squadra forte mi immagino la mia con Neymar in campo. Se le cose non cambiano è chiaro che resta qui” ha concluso Tuchel.