Il Barcellona si è riunito per decidere l’offerta da presentare a Neymar. I blaugrana, riferisce Mundo Deportivo, si sarebbero riuniti in mattinata con l’obiettivo di definire l’offerta da presentare al brasiliano, in uscita dal PSG. I blaugrana hanno il favore del presidente Al Khelaifi, ma c’è anche il Real Madrid che si sta muovendo dietro le quinte per convincere O’Ney.

La radio spagnola RAC1 ha parlato di un incontro tra il presidente Bartomeu, il vice-presidente Enrique Tombas, il manager Javier Bordas, il CEO Òscar Grau, i tecnici Eric Abidal e Ramon Planes, e André Cury, impiegato del club in chiave di intermediario con la famiglia di Neymar. La settimana scorsa, Abidal e Bordas erano andati a Parigi e avevano offerto Coutinho come contropartita. Ma l’ex Liverpool si è già accordato con il Bayern Monaco in prestito con opzione di riscatto non obbligatoria.

Il piano del Barcellona per Neymar

Il Barcellona avrebbe deciso di presentare un’offerta formale scritta. Le indiscrezioni che filtrano dalla radio RAC1 raccontano di una dirigenza blaugrana ottimista sul buon esito della vicenda. L’obiettivo del Barcellona sarebbe proprio il prestito con opzione di acquisto per la prossima stagione, ma non obbligatoria. I blaugrana, infatti, vogliono prima verificare se il valore del giocatore è effettivamente rimasto intatto dopo due stagioni segnate anche da lesioni gravi, senza essere vincolati da accordi precedenti.

Il PSG, invece, vuole soprattutto soldi. Il Barcellona punta sul valore strategico dell’offerta che risolverebbe un problema a Leonardo e alla dirigenza francese. Neymar infatti vuole lasciare la squadra ma il tempo del calciomercato estivo sta per finire.

L’ultimo colpo di scena arriva dalle parole di Tuchel dopo la sconfitta in Ligue 1 contro il Rennes. “Neymar non se ne andrà se prima non arriva un sostituto che sia buono nell’uno contro uno” ha detto il tecnico.