Parigi da Torino non è affatto lontana specie se il PSG decidesse di accelerare i tempi per portare Paulo Dybala sotto la Torre Eiffel. Il destino francese della Joya è legato all’addio, che sembra imminente, di Neymar conteso da Barcellona e Real Madrid.   

Il PSG per Dybala pensa alla formula del prestito oneroso con obbligo di riscatto

E’ un Dybala nettamente diverso quello visto in questo avvio di stagione bianconera, con una idea ben precisa, restare e vestire la maglia della Juventus, con il benestare del popolo juventino, i dubbi invece di Sarri e Paratici, quest’ultimo obbligato a sfoltire la rosa. Così dopo aver rifiutato il Manchester United, la Joya ha parlato chiaro sul campo , ma la sua permanenza alla Continassa è tutt’altro che scontata.

Ci si sono messi di mezzo Neymar, il Barcellona e il PSG. Un triangolo pericoloso che  in queste ultime ore sta stravolgendo i piani dell’argentino. Dalla riunione di oggi dei dirigenti catalani partirà l’offensiva a O’Ney, se il brasiliano accetta di tornare a vestire la maglia blaugrana, il ds dei parigini Leonardo punterà tutto su Dybala per sostituirlo. C’è anche una formula nuova con la quale il Paris Saint-Germain e la Juventus possono trovare l’intesa giusta, ovvero quella del prestito oneroso con riscatto obbligatorio.

Poi c’è sempre la volontà del giocatore che può spostare gli equilibri ma i francesi hanno gli argomenti giusti per convincere l’argentino con un contratto a cifre importanti.  L’eventuale riuscita dell’operazione sposterebbe in modo netto anche un’altra trattativa in fase di stallo, quella che in un ipotetico scambio di argentini tra Inter e Juve, porterebbe Icardi alla corte di Maurizio Sarri e fine della telenovela con Wanda Nara.