Che il Monaco facesse sul serio per portare Mauro Icardi a Montecarlo nella Ligue 1 si era capito. Nelle ultime ore i francesi hanno intensificato i contatti con l’Inter e con l’entourage del giocatore. La proposta: 65 milioni ai nerazzurri e un ingaggio monstre all’argentino di circa 12 milioni di euro netti a stagione. Secondo quanto scritto da Calciomercato.it, Maurito avrebbe rifiutato perhcè non interessato al progetto Monaco. C’è sempre l’ipotesi che Icardi possa restare nerazzurro almeno fino a gennaio se non si trovano soluzioni che soddisfino le parti.

Le indiscrezioni in mattinata sullo stato Icardi-Inter

Mauro Icardi è un caso spinoso, e sembra destinato ad accendere le ultime due settimane di mercato. Pezzo pregiato dell’Inter, ma messo in disparte in attesa di una sistemazione. Ma ad oggi non si sa dove, e nemmeno quando. Il club nerazzurro lo valuta 75 milioni, ma non è ancora chiaro quale sia la strategia del dg Marotta, ma in realtà è criptico anche l’atteggiamento del calciatore, che non fa filtrare alcun segnale su cosa voglia fare. A contendersi Icardi ci sono soprattutto tre società: Napoli, Juventus e Monaco.

Si è promesso alla Juventus

La Juve sembra ormai promessa sposa di Maurito, da mesi. Ma il club bianconero non si è ancora mosso, perché prima di avanzare per Icardi deve cedere: soprattutto Higuain e Mandzukic, o almeno uno dei due. Giocatori teoricamente in esubero in attacco. E si continua a parlare di uno scambio con Dybala, anche se sembra ormai soprattutto una suggestione. La Juventus si fa forte del sì incondizionato di Icardi, che vuole lasciare l’Inter solo per approdare a casa della Signora. Proprio questo aspetto svantaggia moltissimo il Napoli, che gli argomenti economici per prelevare Icardi, ma si scontra con i continui rifiuti dell’attaccante, che prende tempo e si dice promesso alla Juventus. Una situazione con la quale deve fare i conti anche il Monaco, che offrirebbe a Icardi un mega ingaggio. Ma anche in questo caso il calciatore non ne vuole sapere.

La “minaccia” all’Inter e la strategia di Marotta

Infine ci sono due aspetti inquietanti: riguarda le volontà del calciatore e dell’Inter. Icardi non avrebbe dubbi: senza Juve preferirebbe addirittura rimanere fermo per un anno. Un’ipotesi paradossale ma non campata in aria. E poi c’è la società nerazzurra, che non vorrebbe cedere Icardi né alla Juventus né al Napoli, per evitare di rinforzare le rivali dirette. Ma è anche vero che l’Inter non può assolutamente rimanere con Maurito “sullo stomaco”, e quindi il tempo dovrebbe stringere il collo di Marotta, che alla fine sarà costretto a liberare il suo “gioiello” recluso al miglior offerente. Un caso spinoso e imprevedibile che accenderà gli ultimi giorni di mercato.