Sembrava destinato a lasciare la Juventus, addirittura con un’ipotesi di rescissione contrattuale. Invece Sami Khedira, centrocampista della Juventus, è stato confermato e non si muoverà da Torino. In vista della prossima stagione è un perno importante dello scacchiere di Sarri, che ha avuto un ruolo nella sua permanenza. Il centrocampista tedesco da esubero si riscopre titolare, visto che sabato nel debutto di campionato contro il Parma dovrebbe toccare proprio a lui partire dal primo minuto.

“Sapevo che avrei convinto Sarri”

Di questo e altro Khedira ha parlato alla rivista tedesca ‘Kicker‘ parlando soprattutto della prossima stagione e delle sue ambizioni: “L’obiettivo è il triplete”, ha detto l’ex centrocampista del Real Madrid che nonostante gli arrivi di Adrien Rabiot e Aaron Ramsey sta trovando posto nel centrocampo di Sarri, dove non mancano i talenti. “Dopo aver parlato con Sarri ero sicuro fin dall’inizio che lo avrei convinto anch’io a restare”, ha spiegato Khedira, che si sta integrando bene con le idee di calcio dell’allenatore toscano, basate sul pressing, intensità e senso tattico. “Queste sono tutte caratteristiche che hanno per me – ha spiegato – Il prossimo anno spero di giocare almeno l’80% delle partite. Sarei felice così, perché non volevo andare via”.