River Plate, 6-1 al Racing con la maglia omaggio al Grande Torino

Il River Plate omaggia il Torino e una storia d’amicizia che dura da settant’anni. In questa stagione, la seconda maglia dei Millionarios sarà granata, e con questa il River è sceso in campo in casa del Racing per la terza giornata del campionato argentino. Il ricordo del Grande Torino evidentemente porta fortuna: il River ha vinto 6-1.

River-Torino, una lunga amicizia

Il gemellaggio tra Torino River Plate comincia con la tragedia di Superga del 4 maggio 1949. I Millonarios vengono subito in Italia dopo il disastro che ha trasformato il Grande Torino in una squadra di eroi, che in fondo son tutti giovani e belli. La squadra disputa un’ amichevole contro una selezione di calciatori del nostro campionato (chiamata per l’occasione Torino Simbolo), per raccogliere fondi in favore delle famiglie delle vittime.

In nome di questa lunga amicizia, nella stagione  2016-17 era stato il Torino a utilizzare una maglia da trasferta con la banda trasversale, in omaggio alla tradizionale divisa del River che all’inizio della stagione ha pubblicato via Twitter un video celebrativo. “Questa è la storia di due fratelli” racconta la voce fuori campo. “Due che potrebbero essere nati insieme, ma il destino ha colpito quell’incontro. Due fratelli qualunque che, benché non si vedano nella buona sorte, sanno che non scompaiono nella cattiva. Due fratelli che stanno lontano e anche così quello che uno sente nella sua casa risuona con forza in quella dell’altro. Due fratelli che sono nati abbracciandosi, incoraggiandosi, soffrendo ed urlando per distinti colori e li hanno condivisi per 70 anni. Vamos Torino, forza River. #EternaAmicizia“.

La dedica di Armani

La partita con il Racing diventa anche l’occasione per un altro omaggio. Il portiere Franco Armani, infatti, porta sulla maglietta un ricordo di “Tata” Brown, uno degli eroi del trionfo Mondiale dell’Argentina nel 1986, comparso qualche giorno fa a 62 anni per il morbo di Alzheimer. Difensore stoico, bandiera dell’Estudiantes, aveva segnato il primo gol della finale all’Azteca contro la Germania Ovest.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *