Caso Mayorga, i legali di Cristiano Ronaldo: “Versati 340.000 euro alla giovane per riservatezza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:57

Cristiano Ronaldo, caso Mayorga. La vicenda giudiziaria che ha visto uscire indenne il calciatore portoghese, dopo le presunte accuse di stupro mosse dalla ragazza nel 2018, torna d’attualità dal momento che gli avvocati del numero sette bianconero hanno ammesso pubblicamente, per la prima volta, che il calciatore avesse pagato l’equivalente di 340.000 euro a Katrhyn Mayorga affinché mantenesse la massima riservatezza senza accusare CR7.

Ronaldo, caso Mayorga: versati 340.000 euro alla giovane donna. La conferma dei legali

L’incontro fra i due si sarebbe tenuto nel 2009, stesso anno in cui Ronaldo avrebbe chiesto poi alla giovane di mantenere il riserbo circa la denuncia di violenza. In questi anni Mayorga sembrerebbe averlo rispettato, come si legge sul sito d’informazione americano TMZ, per poi romperlo quasi dieci anni dopo. Va precisato, però, che l’esborso di tale somma rientrerebbe esclusivamente in un contesto legale, completamente vincolato e vincolante alla Giurisprudenza della vicenda.

Ciò non comporta nessun cambiamento nell’esito della causa intentata contro il calciatore che è stato completamente scagionato da ogni accusa: “Sulla base di una rivalutazione delle informazioni presentate fino ad oggi, le accuse di violenza sessuale contro Cristiano Ronaldo non possono essere dimostrate oltre ogni ragionevole dubbio. Per questo motivo, nessuna accusa verrà presentata”, sottolinea l’ufficio del procuratore di Clark County in una nota.