Il momento è arrivato. Finite le amichevoli, si torna a ragionare di mantra, modificatori, quotazioni e griglie. Il momento da cui dipendono le oscillazioni d’umore per i prossimi nove mesi: l‘asta del Fantacalcio. Una delle decisioni chiave nell’amministrazione delle risorse per la composizione delle rose è la scelta dei portieri. Molti cercheranno il top player: Szczesny, che però non dovrebbe giocare tutte le partite per consentire a Buffon di battere il record di presenze, Handanovic, Meret, Donnarumma, o il sempre più affidabile Strakosha della Lazio. L’entusiasmo e il valore indiscutibile dello spagnolo faranno anche prevedibilmente impennare le quotazioni di Pau Lopez, colpo della Roma che il ds Petrachi ha messo a disposizione di Fonseca con l’obiettivo di far dimenticare l’incerto Olsen.

Ma la svolta, nell’asta del Fantacalcio, la fa spesso il nome a sorpresa, l’investimento oculato che garantisce pochi malus e rendimento elevato. Due le filosofie: prenderli tutti di una squadra sola o accoppiarne due titolari di due squadre diverse più una delle loro riserve? Per aiutarvi nella scelta, sia nell’una sia nell’altra versione, ecco cinque possibili nomi affidabili che non costano troppo.

Sirigu

Se si guardano i dati della scorsa stagione, Salvatore Sirigu è sicuramente un portiere su cui puntare per l’asta del prossimo Fantacalcio. Nell’ultimo campionato, ha mantenuto la porta inviolata quasi una volta ogni due partite (15 su 36). Se la lega prevede il +1 di bonus per il “clean sheet” è il primo nome da segnare. Anche se non è detto che la bontà di una grande stagione garantisca un rendimento sia comparabile anche nella successiva.

Consigli

Il Sassuolo gioca un calcio offensivo, ma Consigli non è affatto un portiere da scartare per questo nella rosa. Quarto per clean sheet assoluti nell’ultima serie A (12, uno più di Szczesny), è un portiere che garantisce bonus. Negli ultimi quattro campionati ha sempre parato almeno un rigore.

Cragno

Nelle ultime due stagioni Cragno più volte ha salvato il Cagliari e i fanta-allenatori che l’hanno scelto arrivando a +6 di bonus grazie ai rigori parati. Mantiene una fanta-media elevata e in più quest’anno i sardi hanno aumentato la qualità in mezzo al campo con Nainggolan e Nandez per cui potrebbero gestire di più il possesso e correre qualche rischio in meno in difesa. Salterà le prime partite per infortunio, e questo potrebbe contribuire a mantenere bassa la quotazione iniziale e finale. Consigliato soprattutto insieme a un titolare di una formazione di classifica superiore o magari come riserva di un top player.

Dragowski

Il polacco Dragowski ha lasciato intravedere qualità rilevanti nei sei mesi a Empoli, pur avendo subito 24 gol in 14 partite. Contro l’Atalanta, ha firmato il nuovo record di parate in una singola partita di Serie A, 17. Forza e reattività hanno convinto la Fiorentina a puntare su di lui come titolare. È una buona scelta, anche come secondo portiere nella vostra rosa: un po’ troppo rischioso, comunque, puntare solo sui portieri della Fiorentina per riempire i tre slot.

Radu

Dopo l’ottimo campionato appena chiuso e l’Europeo Under 21 con la Romania rivelazione della manifestazione. Ionut Radu resta un altro anno al Genoa. Classe 1997, l’anno scorso ha mantenuto una media voto di 6,23, subito 46 gol e parato un rigore. Incrociato con il titolare di un’altra squadra, può dare soddisfazioni a chi punta sul modificatore difesa.