Ogni limite, insegnava Totò, ha una pazienza. Quella del Napoli con Mauro Icardi è arrivata al limite. Perciò gli azzurri hanno presentato un’offerta per Fernando Llorente, ex attaccante della Juventus, svincolato in estate alla scadenza del contratto con il Tottenham. Per lo spagnolo, che ha sostituito con buonissimi risultati Harry Kane nella seconda parte della stagione, sarebbe pronto un triennale da 2,5 milioni di euro a stagione. L’affare potrebbe concludersi già lunedì, dopo la prima di campionato con la Fiorentina.

I numeri di Llorente

Llorente, bravo a proteggere palla, a dettare la profondità e dialogare con i compagni, nell’ultima stagione ha totalizzato 20 presenze in Premier League per un totale di 674 minuti in campo. Ha segnato un gol mantenendo una media superiore ai tre tiri ogni novanta minuti e fornito quattro assist. In totale, ha tentato 24 conclusioni, di cui 14 di testa e solo una da fuori area.

Lo spagnolo può giocare in coppia con Milik nell’attuale 4-4-2 flessibile e ambizioso di Ancelotti. Ma il suo arrivo, insieme all’acquisto di un giocatore come Lozano, potrebbe anche spingere il tecnico a riproporre il 4-3-2-1 dei tempi d’oro al Milan, dato che sia Llorente sia Milik avrebbero caratteristiche adatte a interpretare il ruolo di punta in grado di aggregare e facilitare la manovra.

Il club comunque non chiude ancora del tutto la porta a Icardi. Qualora l’argentino dovesse abbandonare la sua linea della fermezza e cambiare idea, De Laurentiis potrebbe anche pensare di inserire Milik nella trattativa con Marotta.