Il campionato è alla vigilia e il morale in casa Fiornetina è alto. Ha lasciato buone sensazioni la presentazione in grande stile di Franck Ribery. Un evento allo stadio “Franchi” che ha coinvolto migliaia di tifosi e ha riavvicinato di molto il popolo viola alla squadra. Montella ha ripreso questo e altri argomenti nella conferenza stampa di presentazione della partita contro il Napoli di domani sera. “I dirigenti stanno lavorando benissimo – ha esordito Montella – hanno portato giocatori come Pulgar e Badelj, ma la squadra è ancora in fase di costruzione. Il calendario non ci aiuta, questo però non può essere un alibi. Lavoriamo per dare un’identità alla squadra”, ha detto Vincenzo Montella.

Ribery non è pronto, ma ci sarà

L’allenatore viola commenta anche il possibile debutto di Ribery. Nella serata della sua presentazione, l’ex Bayern Monaco ha spiegato di essersi allenato da solo con un preparatore durante l’estate e di non sentirsi pronto a debuttare, ma anche di essere a disposizione di Montella se il tecnico dovesse chiedergli di scendere in campo. Situazione che Montella ha grossomodo confermato: “Ribery è indietro, ma mi ha convinto subito. Ha voglia di essere competitivo e di darci una mano: lo convocherò e spero ci sia la possibilità di farlo giocare”. Per il campione francese, quindi, si prospetta un ingresso in campo a partita in corso. Poi sul Napoli, avversario di domani: “Se ci penso mi vengono i brividi. Debuttiamo contro una candidata per lo scudetto”.