Si avvicina alla soluzione il rebus sul nuovo centravanti del Napoli. La pista Icardi, seppur non del tutto tramontata, è via via sempre più lontana. L’argentino ha in testa la Juventus o addirittura una clamorosa permanenza all’Inter, e il presidente De Laurentiis ha deciso già da qualche giorno di guardarsi intorno. Al di là di Icardi, serve un attaccante centrale con caratteristiche (anche fisiche) da prima punta che possa essere un’alternativa a Milik e che possa dare esperienza nelle partite che contano. Quelle in cui il pur bravo polacco è forse venuto un po’ meno nella scorsa stagione, tra prove opache e clamorosi errori sotto porta.

Accordo biennale a 2,5 milioni a stagione

E’ vero che Llorente non è – storicamente – un cannoniere dai grandi numeri, ma con Insigne, Milik, Mertens, Lozano e chi più ne ha più ne metta, Ancelotti sa che non dovrà chiedere troppi gol all’attaccante spagnolo. Fernando Llorente è svincolato, e dopo aver preso numerosi contatti con diverse società (tra cui Inter, Manchester United, Valencia e Fiorentina) avrebbe scelto Napoli per la presenza di Ancelotti e la voglia di giocare in una piazza “latina” per sentirsi più vicino alle atmosfere della sua terra. Dopo diversi incontro il club di De Laurentiis ha trovato l’accordo per un ingaggio annuale del 34enne, che guadagnerà 2,5 milioni a stagione di base fissa più i soliti bonus. Inoltre ci sarebbe anche un’opzione per il terzo anno.

Ultime ore di riflessione

L’ex Tottenham ha accettato queste condizioni, nonostante fosse partito da una richiesta di 3,5 milioni a stagione, ed è pronto a firmare il contratto. Tuttavia aveva chiesto qualche giorno di tempo (questo week end) per riflettere sulle ultime offerte arrivate. Una richiesta che non ha fatto dispiacere il Napoli, che spera che la pista Icardi si possa riaprire. In ogni caso non manca molto, e tra domani e mercoledì dovrebbe arrivare anche l’accordo definitivo e probabilmente le firme. Salvo colpi di scena sarà Llorente il nuovo attaccante del Napoli, e Ancelotti si ritroverà una batteria offensiva di tutto rispetto.