Una Parigi cupa è quella che si intravede in queste prime battute di Ligue1. Nell’ultimo confronto di campionato, vinto per 4-0 dal PSG, c’è da registrare una nota dolente che vale per due. Gli infortuni di Edinson Cavani e Kylian Mbappè: una vera e propria tegola per mister Tuchel che, adesso, dovrà riorganizzare il gruppo facendo a meno di entrambi i pezzi da novanta.

PSG: problemi per Cavani e Mbappè, fuori entrambi per infortunio

L’uruguaiano è alle prese con un problema muscolare: l’ex Palermo, anche nella scorsa stagione, ha dimostrato d’esser piuttosto fragile. Ha quei due o tre acciacchi, con cui convive, ma che non sono in grado di garantirgli la piena continuità. Mbappè, invece, è alle prese con dei guai alla coscia sinistra: niente di irreparabile, una ricaduta dovuta al sovraccarico fisico di inizio stagione dove gli strappi si pagano più del dovuto, con i carichi di energia ancora da definire.

PSG, Neymar sempre più corpo estraneo al club

Come se non bastasse, contro il Metz, venerdì, Tuchel dovrà rinunciare anche al difensore di riferimento Abdou Diallo. Non tutti i mali vengono per nuocere, c’è qualcuno – infatti – che questo sovraffollamento dell’infermeria potrebbe prenderlo come un segno del destino: Neymar. Più spazio per lui nel futuro del club? Certamente i rapporti fra le parti sono ancora in bilico, con il brasiliano che vive da separato in casa. Un rifugio, quello francese, martoriato dalla contrarietà: tegole come queste sono difficili da mandar giù, che il tempo possa essere galantuomo con dei fuoriclasse che tanto hanno dato e danno agli equilibri di una competizione.