Ibrahimovic: “Se il Manchester United ha bisogno torno”

Zlatan Ibrahimovic è lontano, lontanissimo. Ma un pensiero al calcio europeo lo fa sempre, anche dagli Stati Uniti, dove ormai gioca da anni. E gli sportivi europei aspettano un suo ritorno ad ogni sessione di mercato. Chissà che presto non possa esserci la volta buona. “Il leone ruggisce ancora. Potrei ancora far bene in Premier League. Se lo United ha bisogno di me, sono qui”. Dimostra di pensare ancora al calcio europeo e a un clamoroso ritorno, nonostante l’età non sia più quella di un ragazzo. Zlatan Ibrahimovic ha ancora voglia di gol e di grandi palcoscenici.

Un amore mai sopito

Con il Los Angeles Galaxy segna a profusione e fa divertire, gli ultimi due gol nel derby concluso sul 3-3 e valido per la Major League Soccer, ma secondo il Daily Star nella testa dello svedese c’è ancora il grande calcio. Vale a dire la Premier League, e in particolare il Manchester United, dove ha giocato prima di trasferirsi negli Stati Uniti. Prima, però, ci sarebbe da onorare l’impegno a Los Angeles: “Sono concentrato sui Galaxy e sugli obiettivi della squadra, in Europa ho già fatto tanto, ho vinto 33 trofei, ma ora spero di poter vincere qualcosa qui e poi vedremo dove finirò”, ha detto il 37enne ex Juventus, Inter e Milan che ha parlato anche di un suo ex compagno di squadra, il francese Paul Pogba, obiettivo dichiarato del Real Madrid ma considerato incedibile dal Manchester United. “Se ha voglia di cambiare non ha senso trattenerlo, gli do tanti consigli, ma restano tra di noi”, ha concluso Ibrahimovic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *