Lukaku contro i cori razzisti: “Social e federazioni calcistiche reagiscano”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:27

Lukaku vittima di cori razzisti. L’Inter ha vinto per 2-1 sul campo del Cagliari nella seconda giornata di Serie A. I nerazzurri hanno trionfato grazie alle reti di Lautaro Martinez e Romelu Lukaku, a segno per la seconda gara consecutiva. Proprio l’attaccante belga, appena acquistato dal Manchester United, però, è finito vittima di cori razzisti e ululati da parte di una frangia della tifoseria sarda.

Lukaku commenta gli ululati

Lo sguardo lanciato alla curva rossoblu, in seguito alla rete del 2-1, ha fatto intendere come il centravanti non fosse sereno e, nel primo pomeriggio di oggi, ha deciso di pubblicare un post sul proprio account Instagram dove ha espresso la sua idea per quanto avvenuto ieri sera.

“Molti giocatori negli ultimi mesi hanno subito abusi razzisti. A me è successo ieri. Il calcio è un gioco apprezzato da tutti quanti e non dovremmo accettare alcun tipo di discriminazione che rende il nostro gioco una vergogna. Spero che le federazioni calcistiche di tutto il mondo reagiscano fortemente a tutti i casi di discriminazione!!!”.

Poi ha proseguito: I social media come Instagram, Facebook e Twitter devono lavorare meglio come le squadre di calcio, perchè ogni giorno si trovano commenti razzisti sotto i post delle persone di colore. Lo diciamo da anni e non c’è stata ancora alcuna azione. Signore e signori è il 2019 e al posto di andare avanti, stiamo tornando indietro. Noi giocatori dobbiamo unirci e lottare per questo, cercando di mantenere questo gioco pulito e apprezzabile da tutti”.