Milinkovic-Savic pupillo di Marotta. Il campionato di Lazio e Inter è iniziato bene: i nerazzurri hanno ottenuto 2 vittorie contro Lecce e Cagliari, mentre i biancocelesti hanno sconfitto la Sampdoria e pareggiato nel derby contro la Roma, recriminando contro la sfortuna. Le due squadre viaggiano sui binari dell’entusiasmo guidati da un guerriero come Antonio Conte e un tecnico oculato che risponde al nome di Simone Inzaghi.

La campagna acquisti delle due squadre è stata estremamente diversa, se da un lato la Lazio ha cambiato poco, riuscendo a trattenere i pezzi da novanta già presenti in rosa, dall’altra il club nerazzurro ha modificato in gran parte l’assetto della formazione titolare. Gli arrivi di Godin, Lazaro, Sensi, Barella, Lukaku e Sanchez, con gli annessi adii di Nainggolan, Perisic e Icardi, hanno dato una nuova linfa vitale.

Milinkovic-Savic il colpo mancante

L’amministratore delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta, ha già iniziato a studiare i colpi in vista delle prossime sessioni di mercato in programma. L’ex membro societario della Juventus ha puntato su Sergej Milinkovic-Savic, uno dei giocatori parsi rivitalizzati in questo inizio di campionato. Il serbo, dopo la splendida stagione di due anni fa, ha deluso le aspettative nella scorsa, ma nonostante il rigore procurato alla Roma nel derby, le sue prestazioni sembrerebbero indirizzate nuovamente verso i picchi già raggiunti in passato.

Per riuscire a colmare definitivamente il gap con la Juventus, i dirigenti interisti sarebbero intenzionati a puntare concretamente sul ventiquattrenne. Il classe ’95, infatti, è uno dei pupilli di Marotta da diversi anni e anche quest’estate i contatti con i biancocelesti sembrerebbero essere stati avviati. Solamente il tempo potrà dirci la verità, mentre i lavori verso gennaio partono già da ora.