Napoli, Lozano: “Cristiano Ronaldo mi ha fatto i complimenti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:58

Un ottimo debutto per il nuovo acquisto del Napoli Hirving Lozano, detto “Chucky”. Anche se il Napoli ha perso in modo beffardo in casa della Juventus sabato scorso, il messicano ex PSV ha debuttato nel migliore dei modi, andando in gol al debutto. Un piccolo record che l’attaccante continua a portare avanti: segnò al debutto con il Pachuca, fece lo stesso ai tempi del Psv replicandosi anche in Champions, dopo aver lasciato il segno in Eredivisie. Non si è fatto mancare nulla neanche con la sua Nazionale. Debutto e gol nei Mondiali con il Messico contro la Germania. E con il Napoli ha confermato questa sua “piacevole” abitudine.

Lozano: “CR7 mi ha fatto i complimenti”

Lozano ha raccontato le sensazioni provate al debutto in Italia al sito www.tudn.mx. “Quando ho segnato il 3-3 in Juve-Napoli Cristiano Ronaldo si è avvicinato a me e mi ha fatto i complimenti. Mi ha dato il benvenuto in Italia. E’ stato qualcosa di molto bello, perché lui è un giocatore spettacolare, di un’altra categoria. Mi è piaciuta molto la partita, perché la squadra è stata fantastica, nonostante giocasse contro grandi giocatori, non solo CR7”, ha detto Lozano.

Contro la Juventus un debutto bello a metà

Il messicano ha voglia di segnare tanto: “I gol? Mi vengono naturali: ho sempre una grande voglia di giocare e tutto mi viene naturale. Metto sempre lo stesso impegno in ogni partita. Sono contento di esser riuscito a segnare una rete al debutto col Napoli. Prima di tutto, però, pensavo a convincere l’allenatore. Non avevo parlato con lui ed entrare nell’intervallo in uno stadio spettacolare come quello di Torino è stato molto bello”, ha spiegato. “Mi sto adattando alle abitudini italiane, anche se sono arrivato da poco. Ringraziando Dio; poi e il tecnico. La sua fiducia mi aiuta, sta andando tutto bene. Il mio obiettivo è lavorare, integrarmi al meglio nella squadra, migliorare il mio calcio e imparare dai giocatori più esperti e da Ancelotti”,  ha concluso Lozano.