Europei 2020, l’Italia si può qualificare ad ottobre: le combinazioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:11

L’Italia di Mancini sta andando forte. Nelle sette vittorie consecutive ci sono anche quelle nel girone di qualificazioni agli Europei del 2020. Punteggio pieno, con il primo posto del girone J che è stato cementato grazie alla vittoria contro la Finlandia. Mancano ancora diverse partite, ma l’Italia è a un passo dal traguardo. La certezza matematica potrebbe arrivare a ottobre, nel prossimo turno di gare.

 

Fondamentale vincere contro la Grecia per vedere l’Italia agli Europei

L’Italia sfiderà la Grecia in casa, all’Olimpico di Roma. Gli azzurri hanno vinto le prime sei partite del girone e sono a punteggio pieno a quota 18 punti. Sono 6 i punti di vantaggio sulla Finlandia, 9 sull’Armenia. Mancano ancora due turni di gare, quindi quattro partite alla conclusione del gironcino. Agli Europei del 2020 si qualificheranno le prime due del girone. Azzurri praticamente dentro, e possono riuscirci aritmeticamente se…

Due le possibilità per l’Italia, che però dovrà soltanto vincere contro la Grecia. Vediamo quali:

  1. L’Italia si qualifica se vince contro la Grecia e la Finlandia perde in casa della Bosnia. Agli azzurri servirebbe una vittoria, che con una sconfitta dell Finlandia basterebbe a certificare la qualificazione. In questo caso alla Finlandia non basterebbe neanche vincere le ultime tre partite, perché gli scontri diretti premiano l’Italia.
  2. L’Italia si qualifca anche se vince contro la Grecia e l’Armenia non vince in casa del Liechtenstein. Combinazione questa più difficile, ma anche in questo caso sarebbe sufficiente per la qualificazione aritmetica. L’Armenia dovrebbe pareggiare o perdere: in questo caso l’Italia sarebbe certa di rimanere davanti all’Armenia, anche conquistando solo il secondo posto.