Napoli, Carlo Ancelotti: “In due mesi non sono stati in grado di rifare gli spogliatoi”. L’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, è apparso molto critico nei confronti di chi, in questi mesi, si è occupato dei lavori di ristrutturazione del San Paolo. Nello specifico, il tecnico si è detto sconcertato per le condizioni in cui ha trovato gli spogliatoi dello stadio.

Napoli, il comunicato di Ancelotti: “Sono indignato”

Il tecnico degli azzurri ha pubblicato sul sito della società un comunicato molto duro. Questo il contenuto: “Ho visto le condizioni degli spogliatoi del San Paolo. Non ci sono parole. Io ho accettato la richiesta della società di giocare fuori casa le prime due partite per consentire che i lavori si ultimassero, come era stato promesso. In due mesi si può costruire una casa, non sono stati in grado di rifare gli spogliatoi! Dove dovremmo cambiarci per giocare contro Sampdoria e Liverpool? Sono indignato per la scorrettezza e l’inadeguatezza di chi doveva eseguire questi lavori. Come hanno potuto Regione, Comune e Commissari disattendere gli impegni presi ? Vedo un disprezzo e un non attaccamento alla squadra della città. Sono costernato”