A tre anni dal ritiro dal calcio, Osvaldo potrebbe tornare in campo. E per quale altra squadra se non il Gimnasia la Plata di Maradona? Effetti della devozione che ancora circonda il Pibe de Oro, chiamato a salvare il Lobo distante però undici punti dalla quota salvezza.

Osvaldo a Maradona: sono pronto

Una missione eccezionale, per cui serve un condottiero straordinario, in grado di smuovere passioni, emozioni, tifo e divisioni. Il Gimnasia, dopo l’infortunio del giovane Lautaro Chávez, ha bisogno di rinforzi in attacco. Secondo il quotidiano Olé, Osvaldo si sarebbe già proposto a Maradona. L’attaccante argentino ex Roma e Juventus, naturalizzato italiano, ha lasciato il calcio nel 2016 all’inizio della sua seconda parentesi al Boca Juniors. E avrebbe inviato un messaggio al Pibe de Oro e comunicato la sua disponibilità a tornare in campo.

Chiaramente il dubbio principale riguarderebbe le condizioni di Osvaldo perché, vista la situazione decisamente complicata di classifica, il Gimnasia non può concedersi il lusso di aspettare un giocatore non al meglio della condizione.

I possibili rinforzi in attacco

Maradona e il suo staff, comunque, riferisce sempre Olé si starebbero muovendo anche per un attaccante colombiano, di cui però non è trapelato il nome. Il Pibe de Oro avrebbe anche chiesto al San Lorenzo il prestito di Adolfo Gaich, che al momento non è stabilmente in prima squadra, e si starebbe muovendo per due giocatori dell’Atletico Tucuman, Javier Toledo e Leandro Díaz. Ma la presenza di Osvaldo, per quanto anacronistica, improbabile, nostalgica e bizzarra, potrebbe riaccendere l’entusiasmo di un pubblico provato da risultati profondamente negativi.