Ce l’ha fatta. I tifosi del Napoli hanno avuto un sussulto. Elseid Hysaj ha fatto gol. Ci è riuscito finalmente: il terzino ha segnato il suo secondo gol in carriera. Il primo lo fece il 17 aprile del 2014, quando vestiva la maglia dell’Empoli in Serie B, contro la Virtus Lanciano. Stavolta il gol è arrivato con la nazionale albanese. Un evento rarissimo, allora. Del resto i tifosi azzurri ancora aspettano il primo gol con la maglia del Napoli. Non è mai arrivato nemmeno in Serie A, nonostante le 135 presenze con la maglia azzurra e le 36 con l’Empoli. Ma l’albanese non è il solo calciatore ad essere ancora a secco.

In Serie A senza mai esultare: non solo Hysai. Ci sono anche Regini e Murru

Chiaramente vanno esclusi i giocatori con poche presenze: ma tra i “centenari”, o quasi, ci sono molti nomi illustri di calciatori che sono presenze costanti in Serie A, ma ancora aspettano il gol. E non si tratta di segnare poco, ma non di segnare affatto. L’esempio migliore è quello di Vasco Regini: il difensore classe ’90 ha totalizzato 119 presenze con la Sampdoria, 1 col Napoli e 1 con la Spal, sua squadra attuale. Nonostante tutte queste partite non ha mai provato la gioia del gol. Non che abbia segnato chissà quanto nelle altre categorie: per Regini 1 gol in Serie D e 1 in Serie C. E non scherza neanche Nicola Murru, oggi esterno della Sampdoria: in 153 presenze (di cui 28 in Serie B) non ha mai fatto gol. Né col Cagliari, né con la Sampdoria. E ancora aspetta la prima rete in carriera…

Santon e Spinazzola: chi li ha visti esultare?

E nessuno ha mai visto esultare (almeno in Italia) Davide Santon. Quasi 200 presenze in Serie A tra Inter, Cesena e Roma e nessun gol. Il gol, però, è arrivato nella sua esperienza al Newcastle: almeno la soddisfazione di una rete in Premier League. In Italia è a secco, ad eccezioni di qualche gol nelle nazionali giovanili. Non ha mai fatto gol in Serie A nemmeno il centrocampista ex Bologna e Frosinone Lorenzo Crisetig, oggi al Benevento. Ha segnato due reti in Serie B, ma mai nella massima serie nonostante le 91 presenze con le maglie di Cagliari, Bologna, Crotone e Frosinone. Alzi la mano chi ha visto segnare Nicola Verre (53 presenze in Serie A) e Leonardo Spinazzola, nonostante le 50 presenze in Serie A. Verre a secco tra Sampdoria, Siena e Pescara, ma in B ha segnato ben 19 gol in totale. Per Spinazzola, oggi alla Roma e di passaggio nella Juventus, c’è ancora la gioia sconosciuta del gol in Serie A.

La truppa dei “veterani” che non hanno mai gioito

Ma l’elenco è lungo: con 82 presenze in Serie A non ha mai fatto gol Simone Romagnoli, ex Pescara, Carpi e Bologna. Anche per Ivan Strinic 42 presenze e zero gol in Serie A. A digiuno pure Emil Krafth con 42 presenze col Bologna e Daniel Pavlovic, nonostante le 40 presenze tra Crotone e Sampdoria. Nessuno ha mai visto esultare nemmeno l’attaccante Bruno Petkovic, che ha giocato con Bologna, Catania e Verona. E nella lista finiscono anche Samuel Soprayen, ex Chievo e Francesco Zampano, ex Udinese. Hanno giocato 42 gare a testa nel massimo campionato italiano anche Emil Krafth e Daniel Pavlovic, ma il gol non è arrivato. Una gara in meno per Bruno Petkovic, attaccante croato attualmente tra le fila del Verona ma che ha indossato anche le maglie di Bologna e Catania. Senza gol anche Bartosz Salamon, difensore della Spal ed ex Crotone. Tutti con almeno 40 presenze sulle spalle ma nemmeno la gioia di un gol in Serie A. Ma la stagione è appena cominciata…