La Serie A è iniziata da meno di un mese e le giornate disputate fino ad ora sono state solamente 2, utili però per tirare le prime somme in merito al rendimento iniziale delle squadre scese in campo e dei loro allenatori. L’agenzia di stampa Agimeg, ha riportato le quotazioni di diversi bookmakers inerenti ai possibili esoneri dei tecnici attualmente presenti nel nostro campionato.

I due profili maggiormente a rischio sono quelli di Fabio Liverani e Vincenzo Montella, il primo è stato un giocatore della Fiorentina, mentre il secondo è il suo attuale allenatore. L’ex calciatore della Viola siede sulla panchina del Lecce e le due sconfitte per 4-0 contro l’Inter e 1-0 con il Verona, lo hanno reso più vicino a un possibile esonero entro la fine del 2019, quotato solamente 1,83. Di poco dietro “l’aeroplanino” che, da quando è stato richiamato lo scorso campionato, non ha mai vinto con la Fiorentina, se non in Coppa Italia con il Monza. La sua quota è di 1,85.

Serie A, rischiano anche Juric e Di Francesco

Il tecnico dell’Hellas Verona non ha iniziato male la stagione, totalizzando 4 punti tra Bologna e Lecce, ma la sua squadra sembrerebbe quella meno pronta alla permanenza in Serie A e gli scommettitori potrebbero vincere il doppio della quota puntata se fosse il primo nome ad essere cacciato entro la fine dell’anno solare.

Tutt’altro che roseo l’avvio della Sampdoria, che ha incassato 3 gol dalla Lazio e 4 dal Sassuolo, diventando la squadra con la peggior differenza reti. La quotazione per l’ex allenatore della Roma è di 2,25 , ma il cambio di modulo che sarà effettuato nella gara contro il Napoli potrebbe ridargli speranze.

Poco più indietro spunta Corini, che con il Brescia ha ottenuto una vittoria e una sconfitta (contro il Milan) nelle prime due partite. Si distaccano Tudor dell’Udinese, Andreazzoli del Genoa e Maran del Cagliari, con 3,00. Stazionano a 3,50 D’Aversa del Parma e Semplici della SPAL, con loro anche Fonseca della Roma, l’allenatore di una big più “a rischio” in questo elenco.

Degno di nota il pari merito tra De Zerbi e Maurizio Sarri. Il tecnico della Juventus, a sorpresa, rischia quanto quello del Sassuolo. Il suo stile di gioco radicalmente opposto da quello più noto in casa bianconera e i suoi modi di fare caratteristici, non danno le stesse garanzie di un profilo come Antonio Conte o Carlo Ancelotti, quotati addirittura 20,00.

Serie A, tutte le quote per gli esoneri degli allenatori

All’interno dell’elenco è assente Sinisa Mihajlovic, che non è stato considerato a causa della malattia che sta combattendo, ma che non gli ha impedito di essere in campo per le prime due gare del suo Bologna.

Liverani (Lecce) a 1,83

Montella (Fiorentina) a 1,85

Juric (Hellas Verona) a 2,00

Di Francesco (Sampdoria) a 2,25

Corini (Brescia) a 2,50

Tudor (Udinese) a 3,00

Maran (Cagliari) a 3,00

Andreazzoli (Genoa) a 3,00

D’Aversa (Parma) a 3,50

Semplici (SPAL) a 3,50

Fonseca (Roma) a 3,50

Giampaolo (Milan) a 4,25

Sarri (Juventus) a 5,50

De Zerbi (Sassuolo) a 5,50

Mazzarri (Torino) a 7,50

Gasperini (Atalanta) a 10,00

Inzaghi (Lazio) a 10,00

Ancelotti (Napoli) a 20,00

Conte (Inter) a 20,00