Tra gli allenatori più pagati della Serie A spicca il nome di Antonio Conte. È decisamente lui il “paperone” del nostro campionato, con un enorme ingaggio che l’Inter gli paga ad ogni stagione: ben 11 milioni netti all’anno, per un contratto valido fino al 2022. Una cifra in linea con gli altissimi stipendi pagati in Premier League: Conte al Chelsea, infatti, guadagnava la stessa cifra. L’allenatore dell’Inter “doppia” nettamente Maurizio Sarri: al tecnico della Juventus “solo” 5,5 milioni all’anno. Anche per lui contratto fino al 2022. Una cifra più in linea con quella di Carlo Ancelotti al Napoli. Per l’allenatore della squadra partenopea stipendio un poco più basso rispetto a quello di Sarri: 5 milioni a stagione, con il contratto che scade nel 2021. L’allenatore romagnolo, a differenza di Sarri e Conte, è arrivato già da un anno sulla panchina del Napoli.

Anche Ancelotti ha un super stipendio. De Zerbi e Maran gli ultimi “milionari”.

Conte, Sarri e Ancelotti staccano nettamente gli altri: al quarto posta, tra i più pagati, c’è Paulo Fonseca della Roma, che guadagna 3 milioni a stagione. Lo stesso stipendio che il Bologna paga a Sinisa Mihajlovic, fortemente confermato dopo la salvezza dello scorso campionato. Hanno stipendi di tutto rispetto anche Gasperini dell’Atalanta, con 2,5 milioni l’anno, e Giampaolo del Milan, che prende 2 milioni a stagione. Lo stesso ingaggio di Simone Inzaghi, che da poco rinnovato con la Lazio. Per Di Francesco e Mazzarri uno stipendio da 1,8 milioni l’anno: poi via via tutti gli altri. L’ultimo “milionario” è De Zerbi del Sassuolo. Da Liverani (Lecce) in giù, stipendi sotto al milione: chiude la graduatoria Tudor dell’Udinese, con uno stipendio da 500mila euro l’anno.

Da Conte a Tudor: gli ingaggi degli allenatori di Serie A e la scadenza del loro contratto

Conte, Inter, 11 milioni netti (2022)
Sarri, Juventus, 5,5 mln (2022)
Ancelotti, Napoli, 5 mln (2021)
Fonseca, Roma, 3 mln (2021)
Mihajlovic, Bologna, 3 mln (2022)
Gasperini, Atalanta, 2,5 mln (2022)
Giampaolo, Milan, 2 mln (2021 con opzione)
S. Inzaghi, Lazio, 2 mln (2021)
Di Francesco, Sampdoria, 1,8 mln (2022)
Mazzarri, Torino, 1,8 mln (2020)
Montella, Fiorentina, 1,5 mln (2022)
Maran, Cagliari, 1 mln (2022)
De Zerbi, Sassuolo, 1 mln (2020)
Liverani, Lecce, 0,9 mln (2022)
Semplici, Spal, 0,8 mln (2021)
D’Aversa, Parma, 0,75 mln (2022)
Andreazzoli, Genoa, 0,7 mln (2022)
Corini, Brescia, 0,6 mln (2020)
Juric, Verona, 0,6 mln (2020)
Tudor, Udinese, 0,5 mln + bonus (2020)