Preso in giro per il suo modo di giocare a calcetto, un uomo ha tentato di uccidere la persona che lo aveva “insultato” su Whatsapp con una pistola. L’episodio è accaduto a San Cipriano d’Aversa, in provincia di Caserta.

Il colpo sparato però non ha colpito il bersaglio, bensì un 40enne intervenuto per fare da paciere. Colpito all’addome, ora è ricoverato in prognosi riservata dalla clinica Pineta Grande di Castel Volturno. L’aggressore, invece, è finito in galera.

L’uomo è stato fermato con l’accusa di tentato omicidio. Il Gip del Tribunale di Napoli dovrà decidere adesso se confermare o meno lo stato di fermo. Sequestrata dai militari anche l’arma da fuoco, una calibro 7.65 con matricola abrasa.