Il neo acquisto della Fiorentina, Kevin Prince Boateng, ha parlato in esclusiva per il canale ufficiale della squadra Viola, in vista della super sfida contro la Juventus. I gigliati arrivano al match tanto atteso, per la storica rivalità, con 0 punti racimolati in due giornate, a causa delle sconfitte contro Napoli e Genoa. I bianconeri viaggiano, come sempre, su ritmi elevatissimi, avendo ottenuto 6 punti.

Boateng parla di Fiorentina-Juventus

L’ex calciatore del Milan, a segno nella partita di debutto con la sua nuova squadra, si è concentrato sulla sfida in programma sabato alle 15:00 dall’Artemio Franchi: “In queste settimane abbiamo analizzato cosa c’è mancato, ora arriva la squadra più forte e dobbiamo essere al massimo della condizione. Vogliamo vincere, non ti dirò che scenderemo in campo per fare una bella gara, noi dobbiamo vincere. La Juventus è fortissima, ma tutte le squadre del mondo si possono battere. Sabato non conta la tattica o chi copre meglio, l’importante è chi ha più voglia di vincere”.

Poi ha aggiunto: “Ho capito da subito l’importanza di questa partita. Appena sono arrivato qui mi hanno detto che avrei dovuto fare gol contro la Juventus. Non so cosa farò se segnerò, potrei anche non farlo, ma se vincesse la squadra sarei contento lo stesso. Il gol avrebbe più valore per mio figlio che mi abbraccia solo se segno”.

Su Rocco Commisso ha dichiarato: “Ho girato in molte squadre e paesi, ma non ho mai visto un presidente così presente. Si vede che ci tiene alla squadra, secondo me se avesse avuto l’occasione si sarebbe presentato con noi in ritiro, avrebbe mangiato con noi, ha un carattere diverso dagli italiani. Per noi è bello e importante avere un contatto così. Ti chiede come stai, come sta la tua famiglia. Non succede quasi mai“.