Fabio Quagliarella è la dimostrazione che la costanza, l’onestà e la tenacia pagano. Non soltanto nella vita. Il bomber, attualmente in forza alla Sampdoria, ha saputo rialzarsi da momenti difficili per tornare sulla cresta dell’onda come calciatore dopo aver passato momenti bui. Talento mai in discussione, nonostante l’anagrafe che comincia a pesare, e voglia di mettersi sempre a disposizione. La stessa che gli ha permesso di vincere la classifica marcatori della Serie A lo scorso anno, consentendogli di ritrovare anche la Nazionale Italiana.

Quagliarella, Improta al Secolo XIX: “Fabio vorrebbe chiudere la carriera con noi”

Ora comincia una nuova stagione per Quagliarella, alla Sampdoria – dove è pronto a dare tutto sé stesso ancora una volta – ma con un sogno nel cuore: la Juve Stabia, di cui è grande tifoso, vorrebbe indossare quella maglia per chiudere la carriera con un lieto fine. Siccome il calcio è uno sport in grado di regalare emozioni, non è detto che il sogno di Quagliarella non possa realizzarsi. A parlarne è proprio il ds del club Giovanni Improta, dalle pagine del Secolo XIX: “Prima di smettere, Fabio vorrebbe indossare la maglia della Juve Stabia e un calciatore come lui che dice queste cose per tutti i cittadini di Castellammare deve essere motivo di orgoglio. Sarebbe la favola a lieto fine che tutti vorrebbero”, ha ammesso. Quindi vietato mettere limiti alla provvidenza: d’altronde i sogni, spesso, basta saperseli conquistare. Quagliarella ne è la prova vivente.