Il Manchester City ha iniziato la sua stagione ottenendo 3 vittorie e un pareggio con il Tottenham, realizzando ben 14 gol in solamente 4 partite. L’altissima capacità tecnica della squadra di Pep Guardiola è sotto gli occhi di tutti, anche quelli della sfortuna. Il fato avverso nei confronti dei Citizens, infatti, è costato caro a due talenti del club inglese.

Manchester City senza Laporte e Sane

Lo scorso 5 agosto Leroy Sane è finito vittima della rottura del legamento crociato anteriore. Il tedesco è stato vicino a lasciare la squadra per trasferirsi al Bayern Monaco, ma il gravissimo infortunio lo costringerà, non solo a non partire più per la Germania, ma soprattutto a dover restare fuori dal terreno di gioco almeno fino a febbraio, con una condizione fisica scarsa e precaria.

Nella conferenza stampa tenuta oggi, Guardiola ha parlato anche di Aymeric Laporte, che alla fine del mese di agosto, durante la sfida con il Brighton, è rimasto infortunato al ginocchio. In merito l’allenatore ha dichiarato: “I tempi non saranno lunghissimi, parliamo di 5 o 6 mesi. Tornerà in campo l’anno prossimo, vedremo se a gennaio o febbraio”. Una tegola importante per l’allenatore spagnolo, che ha sempre puntato sul venticinquenne come pilastro della sua difesa dopo il suo arrivo per 65 milioni di euro dall’Atletico Bilbao.