Lukaku, Passirani si scusa: “Non sono razzista, ho una compagna marocchina”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:36

Ha fatto scalpore il caso dell’opinionista di Telelombardia Luciano Passirani, che durante una trasmissione sportiva ha espresso frasi razziste contro l’attaccante dell’Inter Romelu Lukaku: “Per fermarlo ci vogliono solo dieci banane”, aveva detto il commentatore, che è stato redarguito in diretta e di fatto cacciato via dall’emittente lombarda. Sono arrivate ieri sera tardi le scuse di Passirani, che sempre in diretta, ha provato a rimediare.

Luciano Passirani a Telelombardia
Luciano Passirani a Telelombardia

Passirani si scusa: “Mai razzista, nella mia famiglia tante persone di colore”

“Voglio scusarmi con te, direttore, e ringraziarti per la possibilità di poter intervenire – ha detto Passiranila mia battuta è stata infelice, ne traggo le conseguenze negative e oggi ho passato una delle giornate più brutte della mia vita. Mi ha chiamato tanta gente, ritengo di essere una persona educata ma questa frase non voluta, ma detta, mi ha reso molto triste”. L’opinionista spiega: “Ho 80 anni, sono stato 40 anni nel mondo del calcio, non ho mai ricevuto una squalifica per qualche comportamento nei ruoli che ho ricoperto ma accetto la decisione assunta nei miei confronti”. Passirani, infatti, è stato dirigente di calcio: “Vi chiedo scusa, a te e all’emittente e ai tanti amici. Nella mia famiglia sono presenti persone di colore vorrei non passare per razzista: non lo sono per nessun modo, non sono fatto così. La mia compagna che vive da 17 anni con me è di colore, ho due nipotine gemelle di colore, figlie di mio figlio… Non sono razzista e ritengo di essere una persona educata sotto ogni aspetto”. Chissà se le scuse serviranno a sistemare le cose, o quantomeno a far reintegrare Passirani nel palinsesto di Telelombardia.

Leggi anche – Verona, il club nega cori razzisti contro Kessie: “Solo fischi, inevitabili per l’arbitro”