Atalanta-Fiorentina, cori razzisti a Dalbert. Arbitro ferma il match. Gara ripresa

Alla mezz’ora del primo tempo, l’arbitro Orsato interrompe Atalanta-Fiorentina. Dalbert, infatti, terzino viola, lamenta di essere vittima di cori e insulti razzisti, e lascia temporaneamente il campo. Al Tardini di Parma, dove si gioca la partita per il rinnovamento dell’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, il direttore di gara ferma il gioco

Cori razzisti, lo speaker annuncia il divieto e viene fischiato

La partita non riprende finché lo speaker dello stadio non legge l’annuncio in cui si sottolinea come sia vietato scandire cori di stampo razzista o con contenuti discriminatori a carattere territoriale. Per tutta risposta, però, lo stadio ha fischiato sonoramente l’annuncio dello speaker

Il gioco, dopo l’annuncio, è regolarmente ripreso. Ma si moltiplicano gli episodi di questo tipo nelle prime settimane di campionato. Cori di carattere razzista si erano già sentiti, infatti, durante Cagliari-Inter, soprattutto in occasione del gol di Lukaku, e di Verona-Milan, con la società veneta che ha tentato una difesa via social fortemente contestata.