Bulgaria-Inghilterra, il ct Balakov si dimette dopo gli episodi razzisti

Balakov dimissioni razzismo Bulgaria-Inghilterra

Krasimir Balakov si è dimesso dalla panchina della Bulgaria. L’ex commissario tecnico ha rassegnato le dimissioni in seguito agli episodi di razzismo che hanno coinvolto i calciatori dell’Inghilterra durante la sfida, valida per le qualificazioni a Euro 2020, disputata lunedì.

Balakov, in un primo momento, aveva smentito di aver sentito gli insulti discriminatori, salvo poi volersi scusare con gli inglesi dopo che la Uefa avrebbe appurato i fatti. L’allenatore, a mente più fredda, ha preferito compiere un passo definitivo, lasciando la panchina. Anche il presidente della Federcalcio bulgara, Borislav Mihaylov, ha deciso di presentare le proprie dimissioni e con lui gli altri membri dell’organo nazionale.

Razzismo in Bulgaria-Inghilterra, proseguono gli arresti

Nella giornata di oggi altri cinque arresti, con le persone fermate che rischiano pene fino a 5 anni. Intanto le indagini proseguono, per accertare ulteriori responsabili. Mercoledì sei arresti, tra loro anche un ragazzo di 18 anni, considerato dalle forze di polizia locale un hooligan di spessore.

Leggi anche -> Bulgaria-Inghilterra, insulti razzisti a Sterling: match interrotto più volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *