Serie B, risultati 9.a giornata: poker del Pescara, affonda il Benevento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:44

Serie B, il Pescara piega il Benevento capolista

Clamoroso all’Adriatico. Il Pescara abbatte il Benevento capolista e finora imbattuto con quattro gol nel secondo tempo. Finisce 4-0. I sanniti vengono così raggiunti in testa dal Crotone che nel finale completa il 3-2 al Venezia con il secondo gol consecutivo di Golemic. L’Empoli accarezza la vittoria a Trapani e il primo posto ma l’illusione sfuma per l’autogol di Veseli al 98′.

Pescara, quattro colpi da ko al Benevento

Aveva subito tre gol in otto partite il Benevento, ne incassa quattro in 90′ a Pescara dove non ha mai vinto in Serie B. Nella prima mezz’ora attacca il Benevento capolista, unica squadra imbattuta prima di questa settimana. Ma la difesa del Pescara tiene e stavolta non subisce gol ne primo quarto d’ora del primo tempo, il momento in cui si è rivelata più vulnerabile in stagione. Il Pescara inizia la ripresa nel modo migliore e passa in vantaggio: ospiti sorpresi dal gol dell’ex Memushaj. Sulla scia dell’entusiasmo il Pescara raddoppia al 52′ con Pepin che poi si regala anche la doppietta. L’azione personale mette di fatto fine alla partita, completata dal rigore al 93′ di Maniero, in gol dopo oltre un anno.

L’aiutogol di Veseli condanna l’Empoli

Il Trapani, penultimo, si salva all’ultimo respiro contro l’Empoli. E’ amaro per i todcani il terzo pareggio in Sicilia in tre sfide ufficiali. Bajrami rompe l’equilibrio dopo 8 minuti. Il Trapani, ancora in cerca della prima vittoria in casa, pareggia al 22′ grazie a Moscati che raccoglie un pallone in area e segna di controbalzo. Ma al 62′ Stulac con una traiettoria velenosa da fuori area firma il gol che sembra decidere la partita. Ma al 98′ l’autogol di Veseli toglie all’Empoli la possibilità di agganciare la vetta della classifica.

Crotone, che spettacolo contro il Venezia

Cinque gol e tanto spettacolo allo Scida. Il Crotone vince 3-2 e allunga a 11 la serie di partite consecutive senza sconfitte in casa in campionato, dallo 0-2 contro il Pescara dello scorso 18 febbraio.

Inizio in salita per il Crotone, beffato dopo cinque minuti dall’inserimento di Aramu, bravo a tagliare dentro e deviare in porta un cross da sinistra. L’equilibrio dura solo fino al 35′, poi entra in scena Simy che pareggia di testa al 35′ e si regala la doppietta al 55′ con una girata al volo da applausi. Ma le emozioni non finiscono, pareggia Capello con una splendida esecuzione al volo. A 6′ dalla fine, però, arriva il colpo di testa decisivo di Golemic.

Cosenza e Chievo, il pareggio è un’abitudine

Cosenza e Chievo si confermano le due squadre che pareggiano di più in Serie B: l’1-1 è il quinto in nove confronti. I calabresi completano il quinto risultato positivo di fila, i veneti addirittura l’ottavo.

Il Chievo passa subito, dopo 8 minuti, con la bella punizione di Esposito. Il Cosenza, una delle tre squadre senza vittorie in casa prima di questa settimana, pareggia a 10′ dall’intervallo con il colpo di testa di Bruccini. E’ il quarto gol che il Chievo incassa nell’ultimo quarto d’ora dei primi tempi, record negativo in Serie B in questa stagione.

Pordenone-Cittadella, pari senza gol

Finisce 0-0 tra Pordenone e Cittadella. I friulani sono imbattuti in casa da 12 partite in campionato: non perdono dall’1-2 contro il Rimini in C lo scorso 26 gennaio. Il Cittadella registra il primo pareggio della stagione. I granata non subiscono gol fuori casa da oltre 350 minuti, dal 21 settembre scorso.

La Salernitana ferma il Perugia

Salernitana e Perugia restano in zona playoff dopo l’1-1 all’Arechi. La squadra di Ventura alza i baricentro nel primo tempo, ma sono poche le occasioni per sbloccare la partita nel primo tempo. Il Perugia, che ha subito metà dei gol incassati nelle prime otto giornata nel quarto d’ora iniziale delle partite, difende lo 0-0. Nella ripresa passa la Salernitana con il rigore di Kiyine ma al 90′ pareggia Bonaiuto. Gli umbri hanno vinto solo una volta a Salerno: 2-0 nella Serie B 2004/05, con i gol di Ravanelli e Ferreira Pinto.

La Juve Stabia affonda a la Spezia

La Juve Stabia si conferma la peggior difesa del campionato. Al 18′ incassa la rete numero 16 del campionato. E’ Bidaoui che sblocca la partita: si accentra dalla sinistra e sorprende il portiere sul secondo palo. La partita della Juve Stabia si complica a inizio ripresa: al 51′ Capradossi raddoppia di testa, i campani protestano per un fallo ma vedono gli orizzonti della stagione assumere tinte sempre più cupe. La Juve Stabia è di nuovo terzultima.

Il Livorno si aggiudica il derby col Pisa e lascia il fondo della classifica

Vittoria del Livorno che si aggiudica il derby col Pisa. Gli amaranto conquistano la vittoria grazie all’autorete siglata da Benedetti al 16′ che devia in maniera goffa un cross di Porcini. Gli ospiti non approfittano della superiorità numerica ottenuta al 55′, quando Bogdan, per somma di ammonizioni, si fa buttare fuori. Al 66′ arriva un’altra espulsione, questa volta per il Pisa che resta in dieci per il rosso a Birindelli, in campo da 2′. Il Livorno con questa vittoria lascia l’ultimo posto in classifica, ora occupato dal Trapani.

 

LEGGI ANCHE -> Dove vedere Livorno-Pisa alle 18