Milan, tensione tra Kessié e Maldini: addio già a gennaio?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:27
Milan, tensione tra Kessié e Maldini: addio già a gennaio?
Milan, tensione tra Kessié e Maldini: addio già a gennaio?

Dopo sole due stagioni e mezza l’avventura di Frank Kessié con la maglia del Milan potrebbe essere già giunta al capolinea. Acquistato dall’Atalanta nell’estate del 2017 per circa 32 milioni di euro, il centrocampista ivoriano è arrivato a Milano con grandi aspettative. Dopo le ottime prestazioni evidenziate con la maglia degli orobici, in molti credevano che Kessié potesse rappresentare uno dei pilastri del nuovo Milan. Ad oggi, però, le cose sono andate diversamente. Nonostante il suo impiego, infatti, il giocatore non è mai apparso ai livelli di Bergamo.

Così, in estate, la società rossonera ha deciso di sacrificarlo, mettendolo sul mercato. Diverse sono state le squadre che si sono fatte avanti. Tra queste Wolverhampton e Monaco. Alla fine, però, il club di Scaroni non è riuscito a trovare un accordo con nessuna delle due. Si pensava, dunque, che con l’inizio del campionato le cose potessero cambiare. A distanza di qualche mese, però, complice un rendimento non all’altezza, sembrerebbe che sia rimasto tutto come prima.

Kessié: screzi con Maldini e Biglia. Addio vicino

A complicare la situazione, poi, ci sarebbero i rapporti non propriamente idilliaci con i compagni e non solo. Secondo quanto riferito dal giornalista di Sky Sport, Gianluca di Marzio, infatti, nei giorni scorsi, Kessiè avrebbe avuto un’accesa discussione con il direttore generale, Paolo Maldini. Non solo. L’ivoriano avrebbe avuto qualche screzio anche con il compagno di squadre Lucas Biglia. Situazione, questa, che ha portato l’allenatore a lasciarlo in panchina contro la Lazio, e a relegarlo in tribuna contro la Juventus. Il suo addio, dunque, parrebbe essere sempre più probabile.

Qualora dovesse arrivare l’offerta giusta, non è escluso che Kessié possa lasciare il Milan già a gennaio. Le pretendenti, d’altronde, non mancano. L’ivoriano, infatti, piace soprattutto in Inghilterra, dove oltre al Wolverhampton, ci sarebbero anche West Ham e Tottenham. I Wolves continuano ad essere la squadre più interessata al giocatore. Il club inglese, infatti, pare che sia disposto a presentare un’offerta superiore ai 20 milioni di euro già a gennaio. Nel frattempo il Milan avrebbe già messo gli occhi sul sostituto: Granit Xhaka.

Leggi anche -> Paradosso Rebic: nel 2019 ha giocato di più all’Eintracht che in tre mesi al…