Torino, Mazzarri polemico sulle contestazioni dei tifosi. Poi l’avvertimento a Verdi

Mazzarri al veleno nel post gara contro il Bologna
Mazzarri al veleno nel post gara contro il Bologna

Torino-Bologna, partita sofferta che ha visto i granata di Walter Mazzarri trionfare contro l’ex di turno Sinisa Mihajlovicaccolto benevolmente da tutto lo stadio – con la rete decisiva di Berenguer in apertura di primo tempo. Nonostante il successo, la situazione sotto la Mole resta tesa: nell’occhio del ciclone proprio l’allenatore del Toro, continuamente bersagliato dai tifosi. Il tecnico toscano sbotta, non appena gli chiedono di fare chiarezza su questa reiterata diffidenza da parte della tifoseria, con i giornalisti di Sky Sport:

Mazzarri al vetriolo sulle polemiche della tifoseria granata: “Non entro nel merito”

“Non voglio entrare nel merito. Non cerchiamo di mettere zizzania. Parliamo di calcio, ci sono altre cose. L’avete vista la partita di Roma? Il gioco non c’entra, i motivi sono altri” dice chiaramente il tecnico innervosito con lo studio che gli chiede di fare chiarezza, mentre lui continua a ripetere che non vuole parlare di questo argomento. L’atteggiamento irritato del tecnico granata non cambia nemmeno sulla questione del campo in cattive condizioni? “Anche questa è una vicenda sulla quale non devo entrare io nel merito. Io non penso al futuro, ho la testa al Sassuolo. Qui c’è da fare solo calcio e ringrazio i miei ragazzi. Sono soddisfatto di quello che si sta facendo con questi ragazzi” liquida il discorso. L’ultima stoccata Mazzarri la riserva a Verdi, uscito dal campo arrabbiato per il cambio. “Quando lo cambio c’è un motivo. Quando gioca bene non lo cambio. E’ un discorso vale per tutti. Se merita gioca, altrimenti resta fuori come tutti gli altri”, ha concluso Mazzarri.

Leggi anche –> Verona-Genoa, inizio rinviato: il motivo è paradossale