Serie B, risultati 1 febbraio: il Cittadella inguaia il Trapani, lo Spezia piega il Pordenone

Serie B, risultati 2 febbraio: il Cittadella inguaia il Trapani, lo Spezia piega il Pordenone
Serie B, risultati 2 febbraio: il Cittadella inguaia il Trapani, lo Spezia piega il Pordenone

Il Pordenone perde ulteriormente contatto dal Benevento capolista. Nella 22ma giornata di Serie B i neroverdi cadono in casa dello Spezia. Vittorie esterne del Cittadella e dell’Ascoli contro Trapani e Livorno, desolatamente ultime in classifica.

Lo Spezia non si ferma, cade il Pordenone

Vittoria pesantissima per lo Spezia che firma il nono risultato utile consecutivo. La squadra di Italiano, che ha una partita in meno, vede la zona playoff.

Dopo un primo tempo equilibrato, lo Spezia passa a venti minuti dalla fine. Decisivo l’errore di Camporese che non libera sul cross di Ferrer, Ricci ringrazia, incrocia e batte Di Gregorio. Lo Spezia conferma il suo ottimo periodo: una sola sconfitta per i padroni di casa nelle ultime 13 giornate, a Pisa lo scorso 9 novembre.

Tris del Cittadella a Trapani

Il Cittadella torna a vincere a Trapani dopo quasi tre anni. Partono bene i siciliani, fermati però da un intervento non facile di Paleari su Colpani. Ma alla prima occasione, Proia batte Carnesecchi e porta i veneti in vantaggio. Nella ripresa, al 54′, il Cittadella allunga in contropiede. Proia ruba palla a Coulibaly e serve Diaw che non sbaglia. Il Cittadella, che torna a chiudere una partita senza subire gol per la prima volta dal 9 novembre, completa il tris al minuto 87: cross mancino di Rosafio per Pavan che, da solo, si inserisce e segna il gol del 3-0.

Il Frosinone piega l’Entella

Terza vittoria del Frosinone in quattro confronti interni con l’Entella. I liguri, che in stagione hanno segnato otto gol nell’ultimo quarto d’ora dei primi tempi, stavolta non incidono. La squadra di Nesta passa al 57′ sfruttando un cattivo piazzamento della difesa avversaria dopo il palo di Ciano. Federico Dionisi arriva e piazza il destro vincente dal limite. Matura così il quarto risultato utile di fila dei ciociari.

Crisi Livorno, l’Ascoli respira

L’Ascoli, che aspetta il nuovo tecnico Stellone dopo l’esonero di Zanetti, vince la sfida tra le grandi deluse del campionato. Con Abascal, allenatore della primavera, in panchina, l’Ascoli sblocca la partita dopo 7′ grazie allo spunto in area del nuovo acquisto Trotta. I toscani, ultimi, non vincono da undici partite e non reagiscono. L’Ascoli, dopo tre sconfitte consecutive e due punti nelle ultime dieci trasferte, raddoppia con un gran tiro di Morosini al 47′. I marchigiani tengono la porta inviolata in trasferta per la prima volta dal 23 febbraio 2019, 1-0 a Cremona. Il Livorno, contestato a fine partita, affonda nel finale. Trotta nel recupero si regala la doppietta e completa il 3-0.

Leggi anche – VAR in Serie B, è ufficiale: come cambiano le regole fra i cadetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *