Milan-Juventus, Pioli: “Orgoglioso della squadra. Calabria non poteva scomparire”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:29
Milan-Juventus, Pioli: "Orgoglioso della squadra. Calabria non poteva scomparire".
Milan-Juventus, Pioli: “Orgoglioso della squadra. Calabria non poteva scomparire”

Finisce in parità l’andata della seconda semifinale di Coppa Italia tra Milan e Juventus. Dopo aver dominato il primo tempo, i rossoneri trovano il gol del vantaggio al 16esimo minuto della ripresa con il solito Ante Rebic (al suo quinto centro in questo 2020). La squadra di Pioli è padrona del campo, ma al 72′ rimane in dieci per l’espulsione di Theo Hernandez (doppia ammonizione). Nonostante l’inferiorità numerica, la partita sembrava destinata a chiudersi con il successo rossonero, ma al 91′ c’è stato l’episodio che ha determinato il risultato finale: Calabria (girato di spalle) colpisce la palla con il braccio in area di rigore. Dopo aver consultato il VAR, l’arbitro concede il penalty. Sul dischetto si presenta Ronaldo che con freddezza non sbaglia (18 gol nelle ultime 14 partite per portoghese).

Al termine del match Stefano Pioli ha commentato così la prestazione dei suoi ragazzi ai microfoni di Rai Sport: “Grande Milan. Ho chiesto ai giocatori di uscire dal campo senza rimpianti sono orgoglioso, chiaro che volevamo un risultato diverso, ma era solo la partita d’andata ci prepareremo meglio per il ritorno”

Rigore? “Mi sono arrabbiato perché c’era un fallo su Ibra a inizio azione, e poi mi ricordo che alla riunione che abbiamo fatto con gli arbitri fecero vedere il rigore concesso in Cagliari-Brescia e dissero che fu un errore. Rizzoli disse che non era rigore, perché il giocatore saltando non poteva tagliarsi le braccia. Saltare significa usare le braccia, in quel caso è stato colpito prima che cadesse e potesse attaccare le braccia al corpo. Un giocatore come il nostro (Calabria) oggi non poteva scomparire. Non mi sembrava neanche che Ronaldo avesse colpito bene la palla e che potesse andare in porta. Sono contento della mia squadra e pensiamo alla prossima partita”

Pioli: “Rebic sta diventando un giocatore importante”

Rebic, cosa ha fatto per rigenerarlo? “Sicuramente lui ha ci ha messo molto del suo è tornato con più voglia, disponibilità e il fatto di aver cambiato le posizione in campo con gli attaccanti più vicini a Ibra ha inciso. Mi auguro che mantenga questa determinazione e mentalità perché sta diventando un giocatore importante per noi”

Ti senti penalizzato dalla direzione arbitrale? “Mi sento orgoglioso della squadra, un po’ meno di altre cose”.

Leggi anche -> Moviola Milan-Juventus, il rigore a favore dei bianconeri dato al VAR | VIDEO