Juventus-Inter 2-0: Ramsey e prodezza Dybala, bianconeri in vetta

Juventus-Inter 2-0: Ramsey e prodezza Dybala, bianconeri in vetta
Juventus-Inter 2-0: Ramsey e prodezza Dybala, bianconeri in vetta

Il Derby d’Italia numero 174 va alla Juventus. I bianconeri superano l’Inter per 2-0 e volano in testa alla classifica a +1 sulla Lazio e a +9 sui nerazzurri (i quali devono recuperare ancora il match con la Sampdoria). Dopo un primo tempo equilibrato con due occasioni per parte, nella ripresa, la squadra di Maurizo Sarri è scesa in campo con il piglio giusto e, complice anche il calo fisico degli avversari, ha prevalso grazie alle reti di Ramsey e Dybala (l’ultimo giocatore a segnare contro l’Inter sia all’andata che al ritorno in un’unica stagione era stato Arturo Vidal nel 2013/2014).

Leggi anche -> Serie A, Highlights Juventus-Inter: gol e sintesi partita – VIDEO

Leggi anche -> Juve-Inter, Cristiano Ronaldo saluta tifosi immaginari: il video del gesto di CR7

Juventus-Inter 2-0 (Ramsey 55′, Dybala 67′)

Juventus-Inter 2-0, il racconto del match

90+5′- l’arbitro fischia la fine del match: Juventus-Inter 2-0

90+4′- altra occasione per Ronaldo: il diagonale del portoghese esce di un nonnulla a lato del palo destro

90+4′- Juve vicino al gol con Cristiano Ronaldo: il portoghese si accentra e calcia con il destro. La palla sfiora l’incrocio dei pali

90+3′- Juventus in controllo

90′- ci saranno 4′ di recupero

89′- fallo di Eriksen su Cuadrado: calci di punizione per la Juve

86′- cartellino giallo anche per Cristiano Ronaldo

86′- calcio d’angolo per l’Inter: palla messa fuori dal colpo di testa di un giocatore avversario

84′- cross morbido dalla destra di Sanchez la difesa bianconera fa buona guardia e allontana il pericolo

81′- corner per l’Inter: il cross di Eriksen sul primo palo è risultato troppo basso, la difesa avversaria allontana senza affanno

80′- sostituzione per la Juve: Higuain lascia il campo, al suo posto entra Bernardeschi

79′- espulso Padelli dalla panchina

79′- ammonito Brozovic

78′- Inter vicina al gol: Vecino soffia palla a De Sciglio e serve Eriksen al limite, il danese senza temporeggiare calcia di prima intenzione con il destro. Palla alta di un soffio

78′- cambio forzato per la Juve: Alex Sandro non ce la fa e lascia il campo. Al suo posto entra De Sciglio

77′- sostituzione per l’Inter: Lukaku lascia il posto a Sanchez

76′- crampi per Alex Sandro: il terzino brasiliano è fermo a terra dolorante

74′- cambio per l’Inter: dentro Gagliardini, fuori Candreva

73′- Juve insidiosa: Cristiano Ronaldo cerca l’incrocio con un destro a giro da buona posizione. Palla a lato non di molto

71′- ammonito anche Vecino: l’uruguaiano è stato punito per un fallo commesso su Alex Sandro

67′- GOOOL! La Juventus raddoppia con Dybala. La Joya riceve palla sulla fascia destra, salta Young, si accentra, e dopo un uno-due con Ramsey prende il tempo ad Handanovic con un tocco di esterno sinistro da applausi

66′- cross morbido dalla destra di Cuadrado, palla alta per tutti

65′- tiro dalla bandierina per la Juve: il cross di Dybala viene messo fuori da Lukaku

64′- calcio di punizione per la Juve dal limite dell’area: il destro di Ronaldo finisce di nuovo sulla barriera

63′- cartellino giallo per Skriniar

63′- Ronaldo ci prova dalla distanza: la palla esce di qualche metro alla destra di Handanovic

59′- sostituzione anche per l’Inter: Eriksen prende il posto di Barella

59′- cambio per la Juventus: fuori Douglas Costa, dentro Dybala

55′- GOOOL! La Juventus passa in vantaggio. Cross basso dalla sinistra di Matuidi, Ronaldo controlla male e serve involontariamente Ramsey che, da due passi, insacca in rete con il destro

54′- Ronaldo apre sulla sinistra per Higuain che, entra in area, e calcia con il sinistro. Palla murata dal buon intervento di Candreva

53′- Lukaku riceve in area, non trova spazio per girarsi e allora decide di scaricare all’indietro per Brozovic. Il croato evita l’arbitro e calcia di prima con il destro. Palla murata dalla difesa bianconera

51′- lancio in profondità di Alex Sandro per Ronaldo, palla imprecisa. Handanovic fa sua la palla

47′- calcio d’angolo per l’Inter: sugli sviluppi Candreva serve Vecino nel mezzo, l’uruguaiano colpisce male permettendo a Szczesny di intervenire senza affanno

46′- riprende il match

Juventus-Inter 0-0. Il primo tempo si chiude a reti inviolate. Buon avvio della Juve che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, sfiora subito il gol con il colpo di testa tentato da de Ligt. Dopo pochi minuti è Matuidi a sfiorare il vantaggio con un diagonale da posizione defilata. L’Inter viene fuori al 22′ quando si rende pericolosa per la prima volta con il tiro dalla distanza di Candreva (palla alta). Al 36′, la squadra di Conte ha un’altra occasione con Brozovic che impegna Szczesny con un destro piazzato dal limite.

45′- finisce il primo tempo: Juventus-Inter 0-0

43′- Douglas Costa riceve sulla destra, entra in area, punta Young e prova a servire un compagno. Il suo cross però, dopo la deviazione dell’esterno inglese, finisce debolmente tra le mani di Hanadanovic

40′- fallo in attacco di Lautaro su De Ligt: si riprenderà con una punizione per la Juve

38′- tiro dalla bandierina per i bianconeri: Bonucci sovrasta Vecino e colpisce di testa. La palla termina alta sopra la traversa

38′- calcio di punizione per la Juve dai 30 metri: il destro di Ronaldo viene deviato in corner

36′- occasione Inter: sponda di Lautaro Martinez per Brozovic che, carica il destro, e calcia. Szczesny si distende bene e respinge

33′- calcio di punizione per l’Inter dal limite: il destro di Lautaro viene murato dalla barriera avversaria

32′- Lukaku cerca di sfondare sulla destra, ma Bonucci fa buona guardia e allontana il pericolo

30′- Candreva cerca un compagno nel mezzo, ma colpisce male e spedisce la palla direttamente sul fondo

27′- tiro dalla bandierina per l’Inter: Candreva pesca De Vrij nel mezzo, il colpo di testa del centrale olandese termina di poco a lato

25′- Candreva entra in area e scarica per Lautaro, l’argentino controlla e calcia con il destro da posizione defilata. Palla murata da un difensore bianconero

22′- occasione Inter: Candreva tenta di sorprendere Szczesny con un violento destro dalla distanza. La palla sorvola la traversa di un nonnulla

20′- calcio d’angolo per la Juve: il colpo di testa di De Ligt finisce alto sopra la traversa

20′- Inter in avanti: Barella manda fuori tempo Matuidi ed esplode il destro. Palla altissima sopra la traversa

15′- occasione per la Juve: Ronaldo vede l’inserimento di Matuidi sulla sinistra e lo serve, il francese senza pensarci due volte calcia con il sinistro verso il primo palo. Handanovic fa buona guardia e respinge

14′- L’Inter risponde con Candreva, il sinistro dell’esterno nerazzurro viene murato da un attento Bonucci

13′- Ronaldo si mette in proprio, salta un avversario e lascia partire un destro potente ma centrale. Handanovic blocca senza problemi

12′- cross dalla destra di Young per Lukaku, De Ligt prende il tempo all’attaccane avversario e allontana il pericolo

8′- occasione Juve: sugli sviluppi del calcio d’angolo, De Ligt riceve in area da Bentancur e di testa chiama Handanovic ad un grande intervento

8′- Ronaldo si accentra ed esplode il destro: palla deviata in corner da un difensore avversario

4′- Juve in avanti: cross dalla sinistra di Higuain per Douglas Costa, il brasiliano tenta la battuta al volo, ma colpisce male

3′- Douglas Costa recrimina per un tocco con la mano di Young. L’arbitro lascia proseguire il gioco

1′- la prima conclusione del match è dell’Inter con Vecino: il destro del centrocampista uruguaiano finisce alto sopra la traversa

1′- È iniziata Juventus-Inter

20:42- Juventus e Inter fanno il loro ingresso in campo

20:38- queste le parole di Paratici a Sky Sport: “Di strano c’è un po’ tutto, un clima surreale, un po’ triste giocare a calcio a calcio in queste condizioni. Triste per i tifosi che non ci sono e ci dispiace molto, per i calciatori perché vivere un evento come questo, ma non solo come Juve-Inter, anche come Samp-Verona e Milan-Genoa, è sempre triste. La domenica la aspettano tutti i calciatori, si allenano tutta la settimana per godere anche della partita, quindi è un po’ triste. Le scelte di Sarri? Il mister credo abbia ruotato tutti i giocatori della rosa, abbiamo una rosa importante, ogni domenica prende delle decisioni difficili, ma sempre corrette. Abbiamo disputato grandi partite quest’anno e credo con diverse situazioni e soluzioni, quindi non vedo nulla di strano”.

20:30- Marotta a Sky Sport: “Con questa atmosfera cosa cambia? È surreale, giocare senza pubblico è quasi pari allo zero. La difficoltà sarà nel trovare le giuste motivazioni, è una situazione paradossale che speriamo finisca presto. Com’è tornare da avversario? Sono un uomo di calcio, sono un professionista che si lega alle società nelle quali è stato, è il gioco della vita quello di separarsi, l’importante è amare questa professione. Oggi mi trovo in una grande società e farò di tutto per renderli felici. Eriksen? Posso dire che le partite durano 90′ e ciò che conta è il risultato finale, non è detto che all’inizio si debbano fare scelte scriteriate. Oggi dalla panchina subentrano giocatori che possono essere determinanti considerando che le partite durano 90′”.

“Che conseguenza potrebbe avere l’incontro di martedì sulle competizioni europee? Le competizioni europee sono oggetto di aspetti valutativi diversi, i provvedimenti della Figc riguardano l’Italia, cosa diversa è rispondere agli indirizzi del UEFA dove ci sono dirigenti responsabili. C’è il rischio di non giocare le coppe europee? Penso di no, le sensazioni vanno nel senso di giocare anche con le porte chiuse, ma saranno delle valutazione che saranno prese dal nostro governo e in subordine dalla Uefa”.

“Cosa è successo questa mattina? Abbiamo riunito velocemente il consiglio della Lega prendendo spunto dalla comunicazione arrivata dal presidente delle AIC, ma non potevamo sospendere le partite perché non c’erano i tempi, né la Lega avrebbe potuto assumere una modifica di un programma prestabilito. La Lega ha seguito i decreti ministeriali. Il clima che si respira  Il clima è quello di un disagio, anche nei giocatori, il pensiero va anche alle loro famiglie, siamo in una situazione delicata. L’Inter ha adottato tutte le cautele per tutelare la loro salute. Poi martedì ci sarà un consiglio Federale che prenderà delle decisioni alle quali noi ci atterremo”

20:10- sono cinque i cambi adottati da Maurizio Sarri rispetto alla formazione che ha affrontato il Lione in Champions. In attacco si rivedono Douglas Costa e Higuain. Panchina per Pjanic e Rabiot

19:44- Formazione ufficiale Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Ramsey, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Cristiano Ronaldo. All.: Sarri

19:44- Formazione ufficiale Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Candreva, Vecino, Brozovic, Barella, Young; Lukaku, Lautaro. All.: Conte

Juve-Inter, i precedenti sorridono alla Juve

Questa sera, alle ore 20:45, all’Allianz Stadium di Torino andrà in scena l’attesissimo Derby d’Italia tra Juventus e Inter, match valevole per la 26.a giornata di serie A. Attualmente i padroni di casa al secondo posto con 60 punti (19 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte). I nerazzurri, invece, occupano la terza posizione a quota 54 (16 successi, 6 pareggi e 2 ko). Sono 173 i precedenti in Serie A tra Juventus e Inter. Il bilancio è a favore della Juve che conduce con 83 vittorie, contro le 46 dei nerazzurri (44 le partite terminate con il segno X). A Torino, invece, le due squadre si sono affrontate in 86 occasioni. Anche in questo caso a farla da padrone e la squadra di Sarri con 59 successi, 16 pareggi e 11 ko.

L’Inter ha vinto una sola volta allo Stadium. Era il 3 novembre del 2012, quando la squadra allora allenata da Stramaccioni si impose per 3-1 grazie ai gol di Milito (doppietta) e Palacio. Da allora, i nerazzurri hanno collezionato solo 2 pareggi e 4 sconfitte. All’andata ad avere la meglio è stata la squadra di Maurizio Sarri (2-1, al vantaggio iniziale firmato da Lautaro Martinez, i bianconeri hanno risposto con i gol di Dybala e Higuain). Negli ultimi 40 anni solo Antonio Conte è riuscito a vincere entrambe le gare di campionato contro l’Inter alla prima stagione sulla panchina della ‘Vecchia Signora’. Nel caso in cui questa sera Sarri vincesse, lo eguaglierebbe.

Juventus-Inter, le probabili formazioni

Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo. All. Sarri

Inter (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar; Candreva, Barella, Brozovic, Vecino, Young; Martinez, Lukaku. All. Conte

Leggi anche -> Juventus-Inter, ESCLUSIVO Beppe Bergomi: “Decisiva per i nerazzurri. Su Sarri e Conte la penso…

Leggi anche -> Juventus, ESCLUSIVO Birindelli: “Squadra senza umiltà. Nessun rischio per Sarri. Contro l’Inter non è…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *