Leeds, Bielsa e i giocatori si tagliano lo stipendio: la scelta per pagare i dipendenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:44
Bielsa e i giocatori del Leeds si tagliano lo stipendio
Bielsa e i giocatori del Leeds si tagliano lo stipendio

Un gesto nobile che rappresenta un aiuto concreto in un momento di massima difficoltà: i giocatori del Leeds e l’allenatore Marcelo Bielsa hanno deciso di tagliarsi lo stipendio per aiutare i dipendenti della squadra. La squadra è prima in Championship (la seconda divisione inglese) e con un solo punto di distanza dal West Bromwich, ma per il momento il campionato è sospeso.

E’ impossibile sapere da adesso se la stagione ripartirà, così come la lotta per conquistare la Premier League, o se il club della contea di Yorkshire sarà direttamente promosso, ma intanto il tempo scorre e bisogna affrontare le conseguenze economiche derivate dal Coronavirus.

Leeds, Bielsa e i giocatori si riducono lo stipendio: l’aiuto ai dipendenti

Sono 272 le persone assunte a tempo pieno all’interno del Leeds, alle quali si aggiungono i collaboratori. La mancanza di introiti a causa del Covid-19 ha messo in seria difficoltà il club di Championship e la scelta fatta da Bielsa e i giocatori della squadra è di assoluto valore.

All’interno di un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito internet, e condiviso sui social con la didascalia “Il prossimo prima di se stessi, sempre”, il Leeds ha annunciato che allenatore e calciatori hanno ridotto il proprio stipendio per aiutare i dipendenti del club: Siamo una famiglia. Questa è la cultura che qui è stata creata da tutti. Dai giocatori, dallo staff tecnico, dalla società e dai tifosi sulle tribune. Affrontiamo tempi incerti ed è per questo che è importante lavorare insieme al club per trovare il modo migliore di superare questo periodo e concludere la stagione nel modo che tutti speriamo. Nel frattempo, l’appello che rivolgiamo è quello di ascoltare tutti quanti le disposizioni governative per tutelare la salute pubblica“.

Infine, un commento anche da parte del direttore sportivo del club, Victor Orta: “I miei giocatori hanno dimostrato un incredibile senso di unità e solidarietà e sono orgoglioso delle loro azioni. A Marcelo, al suo staff e a tutti i giocatori, un ringraziamento per aver messo al primo posto la nostra squadra come una famiglia. Ora dobbiamo concentrarci sulla salute e, quando le persone saranno al sicuro, finiremo ciò che abbiamo iniziato”.

 

Leggi anche -> Serie A, cassa integrazione per i giocatori: la proposta della FIGC