Stefani, che gesto del capitano del Pordenone: casa a disposizione dei medici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:35
Mirko Stefani mette a disposizione del personale medico la casa di Jesolo
Mirko Stefani mette a disposizione del personale medico la casa di Jesolo

L’emergenza Coronavirus ha evidenziato, nonostante l’atmosfera apprensiva dovuta al continuo aumento delle vittime e dei contagi nel nostro Paese, una solidarietà preponderante persino nel mondo dello sport. Mentre ai piani alti dei palazzi del calcio si discute di taglio di stipendi e possibile soluzione per congedare il campionato di ciascuna categoria, i calciatori dal loro isolamento preventivo cercano di mettere a frutto questo “tempo sospeso” come possono.

Stefani, un gesto encomiabile nell’emergenza

Mirko Stefani, la casa al servizio dei medici
Mirko Stefani, la casa al servizio dei medici

Il passo in più stavolta l’ha fatto Mirko Stefani del Pordenone. Il difensore e capitano dei neroverdi, infatti, ha messo a disposizione del personale medico scientifico la propria abitazione di Jesolo. La struttura sarà ceduta in comodato d’uso al personale sanitario del Covid Hospital nella cittadina veneta: sentiti ringraziamenti da parte di Carlo Bramezza, direttore generale della Ulss 4 Veneto Orientale, al calciatore. I primi elementi del personale, con relativi bagagli e qualche ricambio, hanno già raggiunto l’appartamento: Vogliamo ringraziare il calciatore e la sua famiglia, perché permettono al personale di avere a disposizione un immobile nelle vicinanze dell’ospedale, garantendo così il doveroso riposo quando finiscono i turni in corsia”, fanno sapere dalla Ulss. Un piccolo grande gesto che può fare la differenza in momenti concitati e frenetici come questo.

Leggi anche –> Real Madrid, il Bernabeu si trasforma per l’emergenza Coronavirus: come sarà utilizzato