Cristiano Ronaldo insultato da un politico: il mistero del messaggio hackerato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:15
Cristiano Ronaldo insultato da un politico: il mistero del messaggio hackerato
Cristiano Ronaldo insultato da un politico: il mistero del messaggio hackerato

In queste ore Cristiano Ronaldo sta ricevendo molto critiche per essersi concesso una passeggiata, insieme alla sua famiglia, per le strade di Madeira. L’isola portoghese infatti, come l’Italia e molti altri paesi europei, è in regime di “lockdown” a causa del Coronavirus. Il campione della Juventus quindi, come tutti i concittadini, deve rispettare le regole governative che vietano di uscire di casa tranne in situazioni d’emergenza o necessità, non certo per fare una camminata. Le foto hanno fatto subito il giro del mondo, facendo arrabbiare anche un’autorità politica nazionale che ha chiesto severe conseguenze per questo tipo di comportamento.

Cristiano Ronaldo criticato per la passeggiata a Madeira

Cristiano Ronaldo criticato per la passeggiata a Madeira
Cristiano Ronaldo a Madeira (Getty Images)

Direttamente dal suo profilo Facebook, tale Rafael Macedo ha accusato pesantemente Cristiano Ronaldo chiedendo addirittura di cacciarlo da Madeira: “Quell’animale che arriva dall’Italia deve tornare a casa. Fuori quel barbone da qui!”. Un attacco diretto e molto duro che ha scatenato a sua volta una serie di polemiche senza mezzi termini. La situazione si è fatta subito molto calda, costringendo lo stesso politico a cancellare il messaggio e smentire quelle brutte parole che non avrebbe mai pronunciato. Secondo la sua versione il profilo sarebbe stato hackerato e successivamente, con nuovo post, si è scusato con il fenomeno portoghese.

Leggi anche – Cristiano Ronaldo eguaglia Woods e Mayweather: nuovo record per CR7