Premier League: l’Everton ferma anche il Liverpool e rimane in testa

La 5a giornata di Premier League si apre con il 2-2 nel derby tra Everton e Liverpool che lascia ancora il primato alla squadra di Ancelotti.

Everton Liverpool Premier League
Everton-Liverpool (Getty Images)

L’Everton è ancora in testa alla classifica di Premier League. Il ritorno dalla pausa nazionali non ha cambiato le gerarchie in Inghilterra, lasciando al comando solitario la squadra di Ancelotti. Nemmeno nel derby contro il Liverpool è arrivata la prima sconfitta stagionale, evitata dall’ennesimo gol di Calvert-Lewin, il settimo in cinque partite. E’ la rete del 2-2, arrivata all’81’, con cui si chiude la gara d’apertura della 5a giornata.

Premier League, Ancelotti pareggia 2-2 con Klopp

Everton Liverpool
Ancelotti e Klopp (Getty Images)

Un pareggio che mantiene l’imbattibilità dei Toffees e il primo primato solitario a quota 13 punti. Alle loro spalle c’è momentaneamente la formazione di Klopp che però fallisce l’aggancio e rimane a tre lunghezze di distanza. I Reds sono passati in vantaggio due volte, ma in entrambi i casi si sono fatti rimontare. Prima il gol segnato da Manè dopo appena tre minuti di gioco, ripreso al 19′ dal colpo di testa di Keane, poi il 2-1 di Salah viene pareggiato nel finale da Calvert-Lewin, sempre più uomo del momento.

Premier League Everton Liverpool
VAR Everton-Liverpool (Getty Images)

Negli ultimi minuti l’Everton rimane in dieci uomini per l’espulsione diretta di Richarlison, autore di entrata killer ai danni di Thiago Alcantara. La sua follia poteva costare carissimo ai padroni di casa che soffrono l’inferiorità numerica e al 92′ subiscono il gol del 3-2 di Henderson, ma fortunatamente viene annullato per un fuorigioco millimetrico di Manè. Un’infrazione quasi impercettibile, anche riguardando le immagini del VAR, che lascia ancora più rammarico in casa Liverpool. Soltanto un brivido invece per Ancelotti che continua il magico inizio stagione e rimane davanti a tutti.

Ti potrebbe anche interessare – Premier League, insulto razzista a Salah: tre anni senza calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *