“Ibrahimovic, nessuno come lui in Serie A”: un ex calciatore esalta lo svedese

Zlatan Ibrahimovic si sta rivelando il vero punto di forza del Milan: c’è un ex calciatore che lo conosce bene, che non nasconde la sua ammirazione per lo svedese.

Trentanove anni e non sentirli. Questa è l’impressione che dà Zlatan Ibrahimovic ogni volta che scende in campo, un vero trascinatore per la squadra sia in campo sia fuori. Dal suo ritorno, avvenuto ormai quasi un anno fa i rossoneri sembrano davvero un’altra squadra, non a caso dal dopo lockdown sono l’unica squadra europea ancora imbattuto in campionato. Chi credeva che lui ormai fosse logoro fisicamente e non potesse dare un contributo concreto ha dovuto così ricredersi. A trarne giovamento sono stati anche diversi compagni di squadra, che hanno trovato più convinzione nei propri mezzi.

A esaltare lo svedese è anche Christian Vieri, uno che sa bene cosa significhi giocare al fianco di un fuoriclasse (Ronaldo il Fenomeno su tutti), che ha parole davvero importanti per il numero undici. I campioni nel nostro campionato non mancano (basti fare il nome di Cristiano Ronaldo, Lukaku e di Ibra appunto), ma lui non ha dubbio nell’indicare il suo preferito, che è appunto il milanista.

Ibrahimovic, Milan cerca il suo vice (Getty Images)
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Potrebbe interessarti – Mourinho esalta Ibrahimovic: “Ci sono le regole del calcio… e c’è lui”

Vieri celebra Ibrahimovic: le parole dell’ex attaccante

“Il mio preferito è Ibrahimovic, non ho dubbio. Questo non significa rispetto agli altri, che lui segnerà di più, ma a differenza degli avversari è sicuramente più incisivo. E il suo apporto per la squadra è a 360 gradi, non solo per i gol, ma anche per gli assist e il carisma che ha e che mette a disposizione dei compagni. Tutti traggono giovamento dalla sua presenza” – ha detto a La Gazzetta dello Sport.

Al momento è proprio il Milan a essere in testa alla classifica, ma su questo Vieri preferisce non sbilanciarsi: “Una squadra come il Milan per ora può solo vivere alla giornata. I risultati sono positivi, ma non è il momento di fare previsioni a lungo termine. Il campionato è lungo, tutto può ancora succedere. La Juventus secondo me ha ancora la rosa più forte, ma prima o poi la striscia è destinata a interrompere. Occhio a non sottovalutare l’Inter, la sua fame potrebbe fare la differenza” – ha concluso.

Leggi anche – Ibrahimovic, che regalo ai compagni del Milan: l’introvabile Playstation 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *