Serie A, highlights Udinese-Napoli: gol e sintesi partita – VIDEO

Bakayoko regala tre punti al Napoli di Gattuso. Il Napoli vince 2-1 in extremis proprio grazie al gol dell’ex Milan, prima le marcature di Insigne e Lasagna. Udinese cade in casa, ma a testa alta.

Gattuso chiede una risposta incoraggiante ai suoi dopo il passo falso con lo Spezia, di fronte ha l’Udinese di Gotti. Anche i friulani cercano punti importanti e proveranno a farlo in casa contro i partenopei. Alla Dacia Arena, infatti, il primo tempo mostra un buon ritmo sin dalle prime battute. La gara viene sbloccata dal Napoli con Insigne su rigore al 15′. Penality nato da un contrasto in area ai danni di Lozano, tiro dagli 11 metri assegnato dopo l’on field review. Vantaggio partenopeo che dura fino al 27′: a trovare il pareggio, tra le fila dei friulani, è Lasagna. Determinante un errore difensivo sul disimpegno di Rahmani.

Meret disorientato e tutto nuovamente in equilibrio. 1-1 a Udine con la squadra di casa in grado di ritrovare il giusto abbrivio. Altra tegola per il Napoli: Manolas esce dal campo per infortunio, al suo posto Maksimovic. Non ce la fa il greco ex Roma che accusa qualche problema muscolare, sofferente dopo il primo quarto d’ora di gara. Nel finale di frazione decisivo Meret, che si fa perdonare lo svarione sul pari di Lasagna, a tu per tu con Strygen Larsen che tenta il diagonale: conclusione insidiosa. Squadre all’intervallo con un gol per parte.

Per vedere gli highlights di Udinese-Napoli – CLICCA QUI

Udinese-Napoli: i momenti salienti del match

Udinese-Napoli sintesi (Getty Images)
Udinese-Napoli sintesi (Getty Images)

Il secondo tempo della Dacia Arena vede il Napoli più determinato nel voler cercare di ribaltare la gara a proprio favore. Pericoloso Zielinski al 50′ su uno spiovente, poco dopo la palla arriva a Insigne che prova a piazzarla sul secondo palo. Pallone fuori di poco. Al 56′ la reazione friulana è imbastita da un’interessante giocata ad opera di Lasagna e Stryger Larsen: Meret si supera ancora una volta fra i pali. Al 60′ azione fotocopia con De Paul protagonista, stesso esito.

Nell’ultima mezz’ora di gara il Napoli prova il forcing ma concede qualche spazio in contropiede. Insigne cerca di impostare, Elmas e Mario Rui accompagnano ma nella seconda metà di frazione c’è un po’ di stanchezza da entrambe le parti. L’Udinese si compatta in difesa dopo qualche folata interessante a livello offensivo, ai ragazzi di Gotti il pari va più che bene. Meno a Gattuso, per questo chiama a gran voce i suoi. Friulani maggiormente ordinati nonostante la stanchezza.

Quarto d’ora finale in cui il Napoli sul giro palla prova a chiudere l’Udinese nella sua trequarti, ma il dispendio di energie si fa sentire. Ritmi contenuti fino al fischio finale. Il Napoli, però, riesce a trovare il gol decisivo al minuto 89′ sugli sviluppi di un calcio di punizione con Bakayoko che mette la sua firma alla gara con un provvidenziale colpo di testa. 2-1 in favore dei partenopei, sospiro di sollievo per Gattuso. Rammarico per Gotti e i friulani che vedono sfumare il pareggio nel finale. Non basta l’extra-time per riagguantare la gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *