Juventus, Douglas Costa flop anche al Bayern Monaco: i possibili sviluppi

La decisione del Bayern Monaco sul riscatto di Douglas Costa che molto probabilmente tornerà alla Juventus a fine stagione: il possibile futuro del brasiliano.

Non si sta rivelando positiva la seconda esperienza di Douglas Costa al Bayern Monaco. L’esterno brasiliano non ha convinto in questa prima parte di stagione e l’operazione rilancio sta fallendo. Stavolta non ci sono infortuni di mezzo, ma soltanto una scarsa considerazione di Flick dettata da prestazioni sotto le aspettative e ovviamente dalla grande concorrenza. In pieno mercato iniziano a circolare voci sul suo futuro e, come riporta la “Gazzetta dello Sport”, ci sono importanti novità sul suo conto. I bavaresi infatti, dopo pochi mesi, avrebbero già preso la loro decisione sul possibile riscatto imposto dalla Juventus: non lo vogliono pagare.

Il destino di Douglas Costa appare quindi già segnato e difficilmente prenderà un’altra piega. A fine stagione farà molto probabilmente ritorno a Torino solo di passaggio, prima di scegliere una nuova destinazione. Al momento non ci sono squadre disposte a garantire l’ingaggio del brasiliano che guadagna 6 milioni netti a stagione e negli ultimi anni ha giocato pochissimo. Un rischio enorme che il Bayern Monaco sta subendo sulla sua pelle e vuole interrompere al più presto. Nelle ultime settimane si è pensato addirittura di lasciarlo andare a gennaio, ma non ci sarebbero le condizioni adeguate per la sua partenza anticipata.

Ti potrebbe anche interessare – Supercoppa Italiana, designato l’arbitro per la finale Juventus-Napoli

Juventus, Douglas Costa può tornare: il Bayern Monaco esclude il riscatto

Douglas Costa Bayern Monaco Juventus
Douglas Costa (Getty Images)

In una stagione particolare, condizionata ancora dal Covid, Douglas Costa avrebbe l’opportunità di giocare con un altro club. La FIFA ha cambiato il limite massimo e concesso ai calciatori di poter scendere in campo con tre maglie diverse anziché due. Quest’anno il brasiliano ha già indossato quella della Juventus (40 minuti nelle prime due giornate di Serie A) e ovviamente quella del Bayern Monaco (appena 614 minuti totali). In pieno rispetto delle regole potrebbe trasferirsi da un’altra parte, ma l’ostacolo rimane sempre l’aspetto economico. E’ più facile che ormai resista ancora per qualche mese in Germania, aspettando giugno e la scadenza di contratto con i bianconeri per potersi liberare a costo zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *