Dzeko, futuro alla Roma lontano: una rivale di Serie A prepara l’assalto

L’accesso diverbio con Paulo Fonseca torna ad alimentare le voci di un addio di Edin Dzeko che in estate potrebbe lasciare la Roma. Gli estimatori in Serie A non mancano. 

Dzeko Roma Inter
Dzeko Roma Inter

Tira un’aria pesante in casa Roma dopo la doppia figuraccia rimediata nel giro di pochi giorni. Prima la pesante sconfitta nel derby con la Lazio, poi la clamorosa eliminazione dalla Coppa Italia per mano dello Spezia. Quest’ultima appena ufficializzata con il risultato di 3-0 a tavolino per l’assurda vicenda delle sostituzioni. La situazione sta andando fuori controllo e domani pomeriggio Fonseca potrebbe giocarsi la panchina nel “remake” contro i liguri. In tutto questo si aggiunge il duro confronto avuto tra la squadra e lo stesso tecnico giallorosso, in particolare con i senatori del gruppo tra cui Edin Dzeko.

Proprio il capitano della Roma è rimasto fuori dalla lista dei convocati, ufficialmente a causa di una contusione. In molti però credono che il problema fisico sia soltanto una scusa che cerca di nascondere un rapporto ormai ai minimi termini. Non a caso sono tornate a scatenarsi le voci di mercato intorno all’attaccante bosniaco, possibile partente a fine stagione. E’ già da un po’ di tempo che Dzeko medita l’addio, stavolta la rottura non sembra ricomponibile e potrebbe portarlo lontano dalla capitale.

Ti potrebbe anche interessare – Sconfitta a tavolino per la Roma, punita dal Giudice Sportivo: la motivazione

Roma, Dzeko pensa all’addio: l’Inter può tornare a sperare

Dzeko Roma Inter
Edin Dzeko (GettyImages)

Nel caso Dzeko decidesse di lasciare la Roma, nonostante il suo contratto andrà in scadenza a giugno 2022, l’Inter rimane la squadra favorita per il suo acquisto. Il classe ’86 è sempre stato nei desideri di Antonio Conte che ci è andato vicino la scorsa estate e potrebbe chiederlo nuovamente alla società. In questo gennaio difficilmente arriverà un quarto attaccante e l’arrivo di un vice-Lukaku sarà rimandato alla prossima sessione di mercato.

In attesa di segnali ufficiali, l’operazione è favorita anche dai bassi costi economici che non dovrebbero impattare gravemente sulle casse nerazzurre. Si tratterebbe di un affare non così dispendioso, considerando l’età del giocatore e il valore del suo cartellino il tutto ad un anno dalla scadenza del suo accordo con i capitolini. L’unico sforzo andrebbe fatto sull’ingaggio del giocatore che attualmente guadagna 5 milioni di euro netti a stagione. Un colpo molto simile agli ultimi messi a segno da Suning: grandi nomi e profili d’esperienza che possono fare la differenza nell’immediato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *